Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   4 minuti di lettura

Se siete alla ricerca di una destinazione per trascorrere un weekend all’insegna di cultura e divertimento e avete già visitato le principali città europee, Cracovia è la meta che fa per voi: bella, economica e ancora non eccessivamente turistica. La città più visitata della Polonia non vi deluderà e resterete incantati dall’architettura medioevale, dalla sua offerta artistica e culturale, e da una gastronomia di cui difficilmente riuscirete a fare a meno, dopo averla assaggiata. Siete pronti per scoprire 25 cose da fare e da vedere a Cracovia? Vogliamo farvi conoscere l’essenza più autentica della vera capitale culturale della Polonia, popolata da moltissimi studenti (e professori) che frequentano da moltissimi anni le sue prestigiose università che al momento sono ben 23.

1) La Piazza principale della città è quella che per secoli ha ospitato il Mercato, è il cuore pulsante di Cracovia e la più grande piazza medioevale d’Europa. Visitatela di giorno e anche di sera per apprezzarla in tutte le sue sfumature cromatiche.

Rynek Glowny
Fonte: @nanonix via Instagram

2) In questa Piazza del Mercato allo scoccare di ogni ora (del giorno e della notte) un uomo si affaccia per quattro volte da una delle due torri della Basilica di Santa Maria e suona il caratteristico “Hejnał Mariacki” per commemorare il primo trombettiere che, avvistati i tartari che stavano per attaccare la città nel XIII secolo, diede l’allarme ma venne trafitto da una freccia che lo uccise.

Basilica di Santa Maria Cracovia
Fonte: @_markonnee_ via Instagam

3) Passeggiate per il Castello di Wawel, costruito su una collina sulla riva sinistra del fiume Vistola. Dal 2012 è qui che si trova esposto il celebre quadro di Leonardo da Vinci “La dama con l’ermellino”.

Castello di Wawel
Fonte: @clarenceb22 via Instagram

4) Intrufolatevi nella caverna del drago che in polacco viene chiamata Smocza Jama e si trova nella collina di Wawel, per sbucare davanti all’imponente statua del mitologico animale che sputa realmente fuoco. Scoprite la leggenda dell’umile calzolaio che, grazie a un ingegnoso stratagemma, riuscì a uccidere il temuto mostro e salvare così le sorti della città.

drago cracovia
Foto di @j_arblaster via Instagram

5) Visitare la Jagiellonian University dove hanno studiato personaggi quali Niccolò Copernico, Karol Wojtyla e Nawojka, la prima donna che nel XV secolo, pur di intraprendere studi riservati ai soli uomini, si travestì da maschio ingannando compagni e professori per anni, fino ad essere scoperta e scegliere la carriera monacale per poter insegnare.

Jagiellonian University
Fonte: @igerskrakowvia Instagram

6) Recatevi alla Fabbrica di Schindler, ora museo. Questo personaggio reso noto dal film di Spielberg salvò un migliaio di ebrei durante il Nazismo assumendoli come dipendenti per la produzione di oggetti smaltati per l’esercito, tra cui pentole e coperchi. 

Schindler's Factory
Fonte: @kapitanchesnok via Instagram

7) Fermatevi a riflettere nella Piazza degli eroi del ghetto dove si trovano 70 sedie in metallo a simboleggiare il periodo buio in cui 15.000 ebrei vennero stipati in questo angolo della città per essere uccisi, lasciati morire o deportati nei campi di concentramento. Le luci poste sotto ogni sedia conferiscono alla piazza un’atmosfera suggestiva se visitata di sera.

Piazza degli eroi del ghetto
Fonte: @diamondstylus via Instagram

8) Entrate nel Museo Sotterraneo di Cracovia, che si trova proprio sotto la Piazza del Mercato, e divertitevi tra installazioni interattive e reperti archeologici per scoprire le orme dei primi insediamenti urbani ed i reperti risalenti alla costruzione medievale della Piazza.

museo mercato cracovia
Foto di @lszczepaniec via Instagram

9) Concedetevi una pausa assaggiando uno dei piatti più popolari della tradizione polacca, i Pierogi, una sorta di ravioli con ripieni di vario tipo che possono essere serviti bolliti o saltati in padella. Gustarli con una buona birra polacca è la migliore opzione.

Pierogi
Fonte: @justyna_dark via Instagram

10) Perdetevi nel quartiere ebraico Kazimierz, giovanile e alternativo dove girando un angolo potrete trovare vere e proprie opere di Street Art. Se cercate ristoranti, bar e locali a buon prezzo dall’atmosfera giovanile e studentesca questo è il quartiere che fa per voi.

Street Art
Fonte: @madloveshop via Instagram

11) Addentate una “Zapiekanka”, una sorta di grande bruschetta della forma di mezza baguette in vendita negli “sportelli” del chiosco centrale della caratteristica Plac Nowy, nel quartiere ebraico di Kazimierz.

Stadio San Siro
Fonte: @doweh via Instagram

12) Uscite dal centro della città e visitare il quartiere di Nowa Huta, che significa Nuova Acciaieria, costruito per gli operai degli anni 50 in stile architettonico socialista importato dall’Unione Sovietica. Qui venne eretta nel 1977 la chiesa Arka Pana la cui costruzione fu motivo di scontro tra le autorità comuniste e gli operai polacchi spalleggiati da Karol Wojtyla.

Arka Pana Nowa Huta
Foto di @TedAndJen via Flickr

13) Avvicinatevi alla Campana di Sigismondo, che si trova nella cattedrale di Wawel e viene suonata solo per le occasioni più importanti e solenni della città (ci vogliono otto persone per riuscire a muoverla!).

Campana di Sigismondo
Fonte: @sheratonkrakow via Instagram

14) Entrate nela Chiesa di San Francesco alle prime ore del pomeriggio, quando la luce fa risaltare le vetrate colorate creando giochi di luce suggestivi. La vetrata principale raffigura Dio e l’intera chiesa fu decorata in art decò dall’artista Stanisław Wyspiański.

Chiesa di San Francesco
Fonte: @Sandra Cohen-Rose and Colin Rose via Flickr

15) Sorvolate la città in mongolfiera per ammirare una vista aerea indimenticabile. La mongolfiera sale dalla riva opposta del fiume rispetto al Wawel e se non avete paura dell’altezza è un’esperienza non esageratamente costosa che vi consigliamo di provare.

Mongolfiera Cracovia
Fonte: @Jaysmark via Flickr

16) Cercate le 70 statue dedicate a Karol Wojtyla, il papa polacco che nacque a Wadowice, vicino a Cracovia. 

Statua Wojtyla
Fonte: @Terrazzo via Flickr

17) Se volete rifugiarvi una sera in un luogo alternativo che racchiude le qualità di un bar, di una location per eventi e di una discoteca andate al Forum, nel quartiere di Kazimierz. Potete apprezzarlo di giorno come di notte confondendovi tra gli hipster di Cracovia.

forum cracovia
Fonte: @forumprzestrzenie via Instagram

18) Se vi recate a Cracovia per Natale non potrete fare a meno di passare per uno dei suoi tradizionali mercatini. Il più famoso si trova nella Piazza del Mercato principale e propone oggetti artigianali e gioielli in ambra del Baltico oltre che a deliziosi piatti tipici come zuppe, stufati e salsicce.

Mercatini Natale Cracovia
Fonte: @jo_stopa via Instagram

19) Se vi avanza qualche giorno e volete concedervi una gita fuori porta visitate le Miniere di sale di Wielickza, dove si cammina in cunicoli scavati dentro rocce che portano fino a 150 metri di profondità. Resterete sorpresi dalla grande cappella di Santa Kinga, che con i suoi enormi lampadari anch’essi di sale è sicuramente la parte più scenografica del tour.

miniere sale wielickza
Foto di @lhobbs22 via Instagram

20) Cominciate una serata di svago con qualche shot della celebre vodka polacca, disponibile in numerose marche e aromi, e qualche piatto tipico ad un prezzo davvero competitivo. La catena in cui potete trovare tutto ciò si chiama “Pijalnia Wodki I Piwa” che significa letteralmente “Luogo in cui puoi bere vodka e birra polacche”.

pijalnia wodki i piwa
Fonte: @mojajamajka via Instagram

21) Dal 1937 ogni Natale vengono create minuscole costruzioni a più piani arricchite da pinnacoli, vetrate e torri a per ricreare una sorta di elaborato Presepe, detto “Szopka”. A Cracovia, la rappresentazione della Natività diventa un’opera di artigianato talmente accurata da finire esposta in un museo.

presepe polacco
Foto di @pentelkaa via Instagram

22) Assagiate un Obwarzanek, la deliziosa ciambella salata venduta in carretti ambulanti che troverete in ogni angolo della città. Cosa la rende speciale e gustosa? E’ ricoperta di sale, semi di papavero e sesamo.

Obwarzanek
Fonte: @pltna via Instagram

23) Se siete amanti del Jazz non perdete l’opportunità di godervi una performance dal vivo al Piec Art, dove alle 20.30 di ogni mercoledì sera, l’ingresso è gratuito.

Piec Art
Fonte: @mroxxey via Instagram

24) Visitate i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau per vedere da vicino le condizioni in cui vivevano gli ebrei deportati e rinchiusi qui. L’escursione a questo luogo a circa 70 km a ovest di Cracovia richiede come minimo mezza giornata ed è un’esperienza decisamente toccante.

Auschwitz
Fonte: @bak_andrzej via Instagram

25) Fate un giro nella zona del Teatro Slowacki che ricorda l’Opera di Parigi e di notte risulta ancora più signorile e imponente, simbolo del periodo più florido della Polonia, sul finire del 1800.

Teatro Slowacki
Fonte: @jakubturcza via Instagram

Se vi è venuta un’irresistibile voglia di visitare Cracovia e raggiungerla a un prezzo Low Cost? Scoprite le nostre offerte!

footer logo
Fatto con per te