Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   5 minuti di lettura

Se c’è una città italiana che racchiude un incantevole mix di tradizioni e folklore questa è Napoli, un luogo dove perdersi per le strade senza una meta precisa regala comunque esperienze indimenticabili, scorci magnifici e aneddoti unici. Napoli merita di essere visitata anche così, lasciandosi guidare dagli odori e dai rumori della sua brulicante frenesia. Questa città, così indomita e colorata, difficilmente non travolge ed affascina con le sue superstizioni e le sue fantasie. Lasciatevi incantare dalla città il cui centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’Unesco e la amerete, ve lo garantiamo.

25 cose da fare a Napoli:

1) Il Monastero di Santa Chiara e soprattutto il suo settecentesco chiostro decorato con maioliche e dove alberi di limoni offrono un’atmosfera davvero rilassante.

Monastero Santa Chiara Napoli
Foto di @pacos18 via Instagram

2) Il Duomo di Napoli è un luogo emblematico della città dove vengono conservate le reliquie di San Gennaro. Le troverete nell’adiacente Museo del Tesoro dove si trovano anche il celebre busto dorato del Santo e le ampolle contenenti il suo sangue.

duomo napoli
Foto di @harlempire via Instagram

3) Se volete assistere a uno dei momenti più folkloristici ed emozionanti della città cercate di trovarvi a Napoli il 19 Settembre data in cui avviene il miracolo di San Gennaro e il sangue del Santo passa dallo stato solido a quello liquido. Per i napoletani la buona riuscita del miracolo è di ottimo auspicio e i festeggiamenti successivi alla messa sono tra gli eventi più celebri in Italia.

Miracolo di san Gennaro Napoli
Foto di @first_ladyt7 via Instagram

4) Ammirate la scultura del Cristo Velato di Giuseppe Sanmartino nella cappella di San Severo. Qui troverete anche due scheletri che secondo leggende popolari hanno il sistema circolatorio ancora intatto e pietrificato come conseguenza di pozioni magiche ed esperimenti del principe Raimondo di Sangro, appassionato alchimista del 1700.

Cristo velato Napoli
Foto di @fraspb11 via Instagram

5) Scendete nelle viscere della città per visitare Napoli sotterranea, vi verrà offerta una candela per muovervi agilmente nei cunicoli bui. Troverete catacombe, cimiteri e grotte sotterranee. In prossimità di Piazza San Gaetano si trova l’acquedotto greco-romano di Napoli che ha fornito acqua potabile all’intera città fino al XIX secolo.

Napoli sotterranea
Foto di @napolisotterranea via Instagram

6) Impossibile non mangiare una pizza nella città dove è nata questa prelibatezza celebre in tutto il mondo. Assagiatela da Sorbillo, probabilmente la pizzeria più famosa e amata dai napoletani. Portate pazienza, la coda per entrare sarà probabilmente un po`lunga ma scorrevole e… varrà la pena aspettare.

Pizza Sorbillo Napoli
Foto di @fannyartist via Instagram

7) San Gregorio Armeno è una delle strade più famose di Napoli, soprattutto a Natale. E’ celebre infatti per i presepi; gli artigiani costruiscono statuine di ogni genere e dimensione da generazioni e strappano un sorriso rappresentando i personaggi più famosi di politica, spettacolo e cultura che si sono resi protagonisti nell’anno che si appresta a chiudersi.

San Gregorio Ameno presepi Napoli
Foto di @lollofelli via Instagram

8) Per chi non si lascia spaventare facilmente consigliamo di visitare il Cimitero delle Fontanelle, un luogo tetro e misterioso fatto di storia e superstizione. Qui si trovano teschi e ossa di alcune vittime della grande peste del 1656 e del colera del 1836 ed è qui si svolgeva il rito delle “anime pezzentelle”, che prevedeva l’adozione e la sistemazione di un cranio (detta «capuzzella»), al quale corrispondeva un’anima abbandonata in cambio di protezione.

cimitero fontanelle
Foto di @evelinelapina via Instagram

9) A Largo Corpo si trovava un altarino dedicato al calciatore argentino Diego Armando Maradona che giocò nella squadra calcistica del Napoli tra gli anni ’80 e ’90. Conteneva una sua ciocca di capelli, venerata come una reliquia. Ora il denominato “Capello Miracoloso” si trova all’interno del Bar Nilo, così, dopo averlo fotografato, potete ordinare un caffè.

Capello miracoloso Maradona Napoli
Foto di @instafonzy via Instagram

10) Lo street food napoletano non ha rivali e se vi viene appetito passeggiando per le strade della città lasciatevi guidare dal profumo, finirete in una delle tante friggitorie e per pochi spiccioli potrete acquistare un “cuoppo”, ossia un cono di carta paglia in cui vi serviranno, a vostra scelta, dalle pizze fritte alla palline di pasta cresciuta, dalle crocchette di patate alle melanzane. Ma eventualmente, anche delle semplicissime patatine fritte.

Fritturine Napoli
Foto di @nerofabio via Instagram

11) Visitate Castel dell’Ovo che si trova sull’Isolotto di Megaride, secondo la leggenda il nome deriva da un uovo che nascose Virgilio nei sotterranei del castello e da cui dipenderebbe la sorte dell’edificio e di tutta la città di Napoli. Dagli spalti di questo castello e dalle sue terrazze si gode una vista meravigliosa del golfo e un panorama unico della città.

Castel dell'Ovo Napoli
Foto di @giuseppevitali via Instagram

12) Alcune fermate della metropolitana sono delle vere e proprie opere d’arte contemporanea che lasciano a bocca aperta e non a caso vengono proprio chiamate “Stazione dell’Arte”. Fate un salto a quelle di “Toledo” (nella foto), “Università” o “Dante”.

Metropolitana di Napoli
Foto di @andreafabbry via Instagram

13) Se passate da Piazza Plebiscito attraversatela ad occhi chiusi. Partite dalla Porta di Palazzo Reale e percorrete i 170 metri che vi separano dal centro tra le due statue equestri per passare in mezzo. Riuscirci è meno semplice di quanto si creda ma non vi sveliamo il perché… Provateci!

piazza plebiscito napoli
Foto di @amedilo82 via Instagram

14) Per godervi una vista del Vesuvio, il simbolo della città, salite a Posillipo, c’è una via che offre una vista spettacolare ed è Via Petrarca, detta anche “la Panoramica”. In un giorno soleggiato e con il cielo sgombro da nuvole, la vista che troverete sarà indimenticabile.

Posillipo Napoli
Foto di @marycapasso28 via Instagram

15) Per uscire dal centro alla ricerca di un po’ di relax nel verde recatevi al Parco delle Rimembranze o Virgiliano. Un sistema di terrazze che affacciano sul golfo offre un panorama che comprende le meraviglie principali del Golfo di Napoli. In un solo colpo d’occhio, infatti, è possibile osservare le isole di Procida, Ischia e Capri, il golfo di Pozzuoli, e persino il centro storico di Napoli.

Parco delle Rimembranze
Foto di @paola_pala3 via Instagram

16) Per una pausa dolce addentate una sfogliatella, uno dei dolci tipici della città. Potete sceglierla riccia, ossia preparata con pasta sfoglia, oppure frolla, se preparata con la pasta frolla. La Pasticceria Attanasio, vicino alla stazione dei treni, sforna questo dolce dal 1930.

Sfogliatella Attanasio Napoli
Foto di @rafxfy via Instagram

17) Il Parco sommerso di Gaiola è una piccola area marina protetta di 42 ettari di mare che circonda le Isole della Gaiola nel golfo di Napoli. Sui suoi fondali si possono osservare i reperti archeologici della Villa Imperiale di Pausilypon e i resti dell’imponente Teatro Romano del primo secolo a.C.

parco gaiola
Foto di @valebolotskikh via Instagram

18) Se volete vivere la notte insieme agli abitanti della città, fate un salto a Piazza Bellini dove i ragazzi di tutta Napoli si riversano ogni sera della settimana per fare baldoria sotto la statua del famoso compositore. 

Piazza Bellini Napoli
Foto di @lord67 via Instagram

19) Per chi ama i musei quello Nazionale di Capodimonte è una tappa imperdibile della visita a Napoli. Quadri di Tiziano, Masaccio, el Greco e molti altri lo rendono una perla artistica della città voluta dal re Carlo III di Borbone nel 1700.

Museo di Capodimonte
Foto di @museodicapodimonte via Instagram

20) Rilassatevi al tramonto con una passeggiata sul lungomare percorrendo Via Caracciolo.

Lungomare Caracciolo
Foto di @charliepregno via Instagram

21) Non potete lasciare Napoli senza passare da un autentico mercato rionale come quello di Fuorigrotta dove troverete abbigliamento e alimentari o quello dei Fiori in Piazza Municipio dove la pittoresca compravendita si svolge tra mille colori e un inebriante profumo. Se siete amanti dei mercatini dell’antiquariato non perdete quello della Villa Comunale.

mercato napoli
Foto di @ivana via Instagram

22) Se vi avanza tempo e volete esplorare i dintorni della città prendete un traghetto per l’isola di Capri, isola amatissima dai turisti di tutto il mondo. Nessuno può rimanere insensibile al suo mare limpido e cristallino, ai negozietti tipici, ai suoi incantevoli faraglioni.

Capri
Foto di @dashne83 via Instagram

23) Un’altra isola imperdibile è Ischia, con il Castello Aragonese e le celebri terme dei Giardini Poseidon (Forio) che con i loro giardini sono considerate tra le più belle e grandi d’Europa.

castello aragonese
foto di @domenik37 via Instagram

24) La Villa di Caserta, fatta costruire dal re di Napoli Carlo di Borbone per poter reggere il confronto con quella di Versailles, è stata proclamata patrimonio dell’Unesco ed è spesso il set di film di fama internazionale. Sono stati girati qui, ad esempio, “Angeli e Demoni” e “Mission: Impossible 3”.

Reggia di Caserta
Foto di @angiolina__ via Instagram

25) Un’altra meta interessante in provincia di Napoli è Pompei, che fu una delle città più imponenti dell’epoca romana e venne distrutta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. Gli scavi sono una suggestiva testimonianza dello stile di vita della città dell’epoca, che sembra essersi serenamente addormentata sotto la polvere vulcanica.

Pompei
Foto di @gagno548 via Instragram

Il capoluogo partenopeo è questo e molto altro ancora, se siamo riusciti a farvi venire voglia di visitarlo scoprite le imperdibili offerte per Napoli per volare a prezzi low cost.

Ti senti ispirato? Cerca la tua prossima destinazione!

footer logo
Fatto con per te