Capodanno low cost 2016: 7 destinazioni per un party “eccessivo” (ma non per il portafogli!)

La notte più lunga dell’anno si avvicina e man mano che i giorni passano si inizia a sentire la fatidica domanda: cosa farai per Capodanno? Sia che siate tra quelli che amano follemente questa ricorrenza, sia che non siate dei grandi fan, vi farà piacere sapere che le opzioni per spendere poco sono molte. Perché, in generale, il 31 dicembre i prezzi lievitano un po’ ovunque e spesso ci si trova a dover pagare il doppio (o più) per ricevere lo stesso servizio del resto dell’anno. Se avete voglia di fare festa ma cercate party low-cost, date un’occhiata a queste 7 destinazioni per festeggiamenti economici.

New York (quasi) gratis

new york capodanno

Anche in una città cara come New York, in una notte dove i prezzi si impennano come quella di Capodanno, le proposte per festeggiare a prezzi contenuti ci sono, basta scavare un po’ sotto la superficie più “patinata”. E si scopre per esempio che evitando la caoticissima e gettonatissima zona di Times Square e dirigendosi verso Williamsburg, a Brooklyn, si possono trovare locali molto carini anche ad ingresso gratuito dove ballare e fare nuove conoscenze.

Budapest tra street parties e locali trendy

budapest capodanno

A Budapest la vita notturna è travolgente e tutta da scoprire. Le celebrazioni di fine anno qui spaziano da street parties per le vie della città a coinvolgenti feste e serate a tema nei tanti club, pub e bar. Gli indirizzi più “hot” si trovano nel quartiere ebraico (distretto nr.7); per fare festa potreste esplorare il Fogasház, Doboz, Mika Tivadar Mulató o lo Szóda. Se invece vi piacciono le discoteche, all’Akvárium Klub andate sul sicuro: proprio nel centro della città, qui si balla un mix di techno, electro, dubstep e minimal. Elettronica di qualità anche all’A38 (eletto “migliore bar del mondo” da Lonely Planet nel 2012), che per la notte più lunga dell’anno presenta i migliori dj locali del genere e guest star internazionali. Per accontentare tutti i gusti c’è l’Instant, che propone una festa lunga 18 ore con musica, spettacolo e intrattenimento. Il tutto, a prezzi accessibili.

Amsterdam al Loveland

amsterdam capodanno

Amsterdam è una delle città migliori d’Europa per festeggiare il Capodanno, ma se non volete passare tutta la notte per strada (dove comunque il calore dei festeggiamenti fa dimenticare le temperature rigide) e vi piace la musica elettronica, abbiamo il posto giusto per voi: il Loveland è infatti un appuntamento fisso in città per accogliere l’anno nuovo ballando tutta la notte al ritmo dei migliori dj di house, tech house e electro. Alla festa la musica prosegue fino al sorgere del sole, quando tutti i “ravers” si ritrovano nei caffè storici lungo le rive dei canali di Amsterdam per fare colazione e raccontarsi le avventure della notte più lunga dell’anno. Il biglietto d’ingresso al Loveland costa tra poco meno di 50 euro.

Odyssee 2016 – Berlino

berlino capodanno

Berlino non poteva certamente mancare nel nostro elenco di città imperdibili per party-lovers a basso costo. La mecca della nightlife europea presenta per il 31 dicembre 2015, oltre ai grandiosi festeggiamenti presso la Porta di Brandeburgo, l’Odysee 2016. 40 ore di party non-stop per i fan della musica elettronica e delle arti, con un ottimo programma di artisti e super DJ in una location unica. Un grande spazio che diventerà, grazie ad una fantastica scenografia, un mondo onirico dove ballare, fare nuove amicizie e sognare. Il biglietto, se acquistato ora, costa 55 euro.

Lisbona e la movida del Barrio Alto

lisbona capodanno

Per celebrare la “noite magica”, ovvero quella del 31 dicembre, Lisbona da il meglio di sè con una grande festa: sulle rive del fiume Tagus vengono messi in scena importanti concerti (presso il palco principale su Praça do Comercio), spettacoli di strada e naturalmente fuochi d’artificio. Una volta passata la mezzanotte, la festa può proseguire nei locali del Barrio Alto, il quartiere più vibrante della città, dove potrete anche assaggiare qualche deliziosa specialità locale e approfittare per chiedere alla gente del posto gli indirizzi migliori per proseguire la festa. In ogni caso, molte buone opzioni per un drink si trovano in Rua da Atalaia, Rua do Norte e Rua do Diario Noticias. Per le discoteche invece, tante quelle in Avenida 24 de Julho e Rua das Janelas Verdes, nel quartiere Santos. 

Praga e il capodanno in Piazza Venceslao

praga

Praga è una città low cost che in quest’epoca dell’anno, adornata di luci, è estremamente accogliente e a dimensione di turista. Potrete trascorrere la notte di capodanno passeggiando per le vie del centro e nella Piazza Venceslao dove a mezzanotte non mancherà lo spettacolo pirotecnico che dura ore e viene ripetuto perfino la notte dell’1 gennaio. Nonostante il freddo potrete scaldarvi con qualche piatto tipico che troverete nelle bancarelle per strada. Se poi volete scatenarvi in una discoteca potete optare per il Karlovy Lazne, un edificio di 4 piani in cui troverete diverse sale con ogni tipo di genere musicale.

Riti propiziatori a Barcellona

barcelona

Una delle celebrazioni più attese nel capoluogo catalano è quello di “Nochevieja“, la notte di Capodanno in cui, vicino alla fontana di Montjuic, in Piazza di Spagna ha luogo uno spettacolo che coinvolge dalle 23.00 fino a mezzanotte arti sceniche, luci, giochi d’acqua e musica per accogliere l’anno nuovo nel migliore dei modi. In Spagna la tradizione prevede un particolare rito propiziatorio durante gli ultimi 12 secondi dell’anno vecchio: al suono dei 12 rintocchi bisogna mangiare per ogni secondo un acino d’uva, uno per ogni battito delle campane. Dicono che chi ci riesce senza rischiare di soffocarsi avrà un nuovo anno fortunato… Provateci e raccontateci se ci riuscite!