Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   3 minuti di lettura

Il nuovo film di Martin Scorsese, The Wolf of Wall Street, racconta l’incredibile vita e il successo del broker Jordan Belfort, che fece letteralmente “esplodere” Wall Street negli anni ’80. Mentre il lungometraggio accende il dibattito sull’autenticità dei fatti narrati, basati sull’autobiografia di Belfort, Leonardo di Caprio ci porta sulle tracce del broker tra alcuni luoghi simbolo di New York e dintorni…ecco uno sguardo a quelli dove si sviluppano i momenti chiave della storia di Belfort.

1. Equitable Building al numero 120 di Broadway

Equitable building, broadway, new york
source: untappedcities

Conosciuto con il nome di Equitable Building, questo edificio risalente al 1915 è considerato come uno dei primi simboli della downtown Manhattan. Imponente e prestigioso, ospita gli uffici del Procuratore Generale dello Stato di New York; nel film, invece, al suo interno si trova la sede della banca LF Rothschild.

2. Lo yatch Naomi presso il World Financial Center

Mentre Belfort è sorvegliato dalla polizia, invita l’ufficiale in carica Patrick Denham a fargli visita sul suo yacht di 167 piedi ormeggiato vicino al World Financial Center di New York. Battezzato Naomi, come il nome di sua moglie nel film ( Nadine nella realtà), fu realizzato a suo tempo per Coco Chanel. Ma, secondo le fonti, gli incontri tra i 2 personaggi sarebbero probabilmente avvenuti in un altro luogo.

3. Nassau Street, vicino al New York Stock Exchange

rue nassau, new york, loup de wall street
source: untappedcities

Secondo il Daily News, il regista Martin Scorsese sarebbe stato visto dietro la macchina da presa a Nassau Street, nei pressi della Borsa di New York. Nel film, Belfort scende giù da un tipico bus cittadino bianco e blu, dietro il quale si intravedono il nome «Wall Street» e la bandiera americana. L’emblematico palazzo di Wall Street ha subito nel corso della sua storia una serie di incidenti dovuti al caos del mercato, ai bombardamenti e alla recessione.

4. Il ristorante Top of the Sixes sulla Quinta Strada

[youtube width=”700″ height=”500″]https://youtu.be/2YCHmOAbJBs[/youtube]

Durante il suo primo giorno di lavoro come analista per l’azienda di servizi bancari LF Rothschild nel 1987, Belfort pranza con il suo capo, Mark Hanna (Matthew McConaughey). Nel film dovrebbero trovarsi al Windows on the World, il ristorante che un tempo occupava i piani 106 e 107  del World Trade Center. Ma, nella finzione, la scena si svolge al Top o the Sixes, un locale al 41esimo piano di un grattacielo  in 666 Fifth Avenue.

5. L’eliporto della W. 30th Street

heliport, rue W 30th, loup de wall street, new york
source: untappedcities

Belfort viene fermato dall’agente Denham mentre sta girando uno spot e atterrando all’eliporto situato sulla West 30th. Street. L’eliporto non è più in attività dal 2012, dopo che l’Hudson River Park ha vinto una causa per far rispettare il divieto di effettuare voli turistici gratuiti.

footer logo
Fatto con per te