Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   1 minuti di lettura

Ore difficili quelle vissute da quindici malcapitati turisti, che ieri pomeriggio hanno tranquillamente preso l’ascensore che li avrebbe portati in cima alla torre Eiffel.

torre eiffel

Dopo qualche attimo dalla partenza, il secondo ascensore, che sale fino ad un’altezza di 250 metri, si è inspiegabilmente fermato prima di raggiungere il terzo piano ed è rimasto sospeso nell’aria. La paura è dilagata subito tra le persone intrappolate, tra cui c’erano una donna al settimo mese di gravidanza e un anziano turista olandese. Non ci è voluto molto perchè arrivassero i pompieri a risolvere la pericolosa situazione, fortunatamente rimasta senza conseguenze. Davanti agli sguardi impauriti delle centinaia di turisti in attesa ai piedi della torre (in una giornata di grandissima affluenza), tutto si è alla fine risolto con un applauso e un po’ di fastidio. Certo, Parigi e il suo simbolo non ci fanno una gran bella figura.

“Soffro di claustrofobia”, ha dichiarato appena arrivato a terra il turista olandese ancora sotto shock, “ho vissuto attimi veramente difficili lì dentro. Credo che dopo questo episodio i francesi dovrebbero riflettere sull’esigenza di chiudere l’accesso all’ultimo piano della torre”. Forse un po’ esagerato, ma come dargli torto?

  • Se vi state chiedendo perchè non avete trovato traccia di questa notizia sulla stampa, la spiegazione è semplice: l’ascensore che sale sulla Torre Eiffel funziona perfettamente e nessun incidente è mai successo, il nostro post era solo un innocuo pesce d’aprile!

  • Andrea

    EHHHHH mi puzzava un po’ di c….ata!! ;). ma come pesce d’aprile ci stava..

footer logo
Fatto con per te