Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   3 minuti di lettura

New York, la città dei sogni. Un mix irresistibile di genti e architetture e una metropoli che connette l’America e l’Europa, fondendo stili di vita e tradizioni di ogni tipo. Un mosaico di elementi che cattura tutti i sensi: grattacieli che si allungano verso il cielo, luci che rapiscono lo sguardo, frizzante vita notturna, vibrazioni underground e suggestioni culturali.

Come dice una delle tante, meravigliose canzoni dedicate a questa città unica, Empire state of mind di Alicia Keys e Jay-Z, “These street will make you feel brand new/Big lights will inspire you” (queste strade ti faranno sentire una persona nuova/le grandi luci ti ispireranno)…

Se a questo punto vi è venuta una gran voglia di partire per la Grande Mela, non vi resta che tentare la fortuna partecipando al nostro concorso New York New York su Facebook, che può farvi vincere un volo+hotel per la città che non dorme mai, e poi leggere i nostri consigli per viverla al meglio. Oggi vi proponiamo infatti una classifica (non esaustiva, perchè sono davvero tante!) delle cose imperdibili da vedere e fare a New York.

MoMa New York1. Visitare il MoMa

Con più di 5 milioni di visitatori all’anno, questo museo di arte moderna è l’attrazione più frequentata della città e tra i musei più affascinanti al mondo. Racchiude infatti una delle raccolte di opere più completa del pianeta ed è considerata una vera e propria “città dell’arte” dentro la città, dove perdersi tra la bellezza di capolavori assoluti.

2. Passeggiare per Central Park

Un’oasi di tranquillità nel cuore della metropoli, Central Park lascia a bocca aperta per la bellezza della natura e la sensazione di pace che si respira tra i suoi sentieri. Se siete in vacanza con i bambini qui troverete tantissime aree di gioco, e in inverno l’esperienza della passeggiata in calesse con la neve che cade è un must.

3. Ammirare il tramonto dall’Empire State Building

Dopo una giornata trascorsa in giro per la città, rilassarsi sulla terrazza dell’Empire (per lungo tempo il grattacielo più alto del mondo) aspettando il tramonto è quello che ci vuole per affrontare la serata newyorkese. Nonostante la coda per l’ascensore e la folla sulla terrazza, la vista incredibile vi ripagherà di tutte le fatiche!

Empire State Building tramonto
Foto di jerryfergusonphotography

4. Attraversare il ponte di Brooklyn

Attraversare a piedi questo lungo ponte, che unisce due dei 5 quartieri cittadini, vi permetterà di godere di una vista eccezionale dello skyline di Manhattan, dell’East River e della Statua della Libertà. La camminata dura una mezz’oretta, ma calcolate molto più tempo per le soste per le fotografie, o semplicemente per ammirare il panorama.

5. Vedere la Statua della Libertà dal battello

Come resistere alla tentazione di vedere la statua, presente nell’immaginario collettivo di tutti noi, da vicino? Il modo migliore per farlo è arrivare sull’isola prendendo il battello che parte da Battery Park per una mini-crociera di un paio d’ore; se avete tempo vi consigliamo di aggiungere la visita a Ellis Island, dove gli emigranti, tra cui moltissimi italiani, dovettero passare il periodo della quarantena.

6. Iniziare la giornata con un concerto o una lezione a Briant Park

Situato dietro la Biblioteca Centrale, su 42nd street, questo parco nel cuore di Manhattan è una vera e propria miniera di iniziative: lezioni gratuite di tai chi, yoga e molto altro, concerti, letture di poesie, film festival…Un consiglio: appena arrivati in città chiedete qual è l’evento in corso; di sicuro troverete sorprese interessanti…

Williamsburgh mercato7. Girovagare per Williamsburg, Brooklin

I mercatini sono un’esperienza assolutamente da non perdere a New York. A noi piacciono particolarmente quelli di Williamsburg; tra bancarelle, negozietti dell’usato e atelier, l’atmosfera bohemien vi farà sentire come artisti d’altri tempi.

8. Esplorare le gallerie d’arte di Soho

Fin dagli anni ’70, SoHo è stato il centro dell’ arte di New York e la sede di gallerie e dimore di artisti; oggi, anche se il baricentro si è un po’ spostato verso Chelsea, nel quartiere si trovano ancora un centinaio di gallerie d’arte, dove ammirare soprattutto opere recenti.

9. Vedere un musical a Broadway

Che siate fan o meno del genere, Broadway è famosa in tutto il mondo per il suo legame con il mondo del musical, e non dovreste passare da queste parti senza acquistare un biglietto per vederene uno. Nei pressi di Times Square troverete moltissimi teatri che offrono in ogni periodo dell’anno spettacoli musicali e rappresentazioni teatrali per tutti i gusti.

10. Perdersi per Times Square ascoltando una playlist di canzoni dedicate a New York

Durante la visita alla città, non occorre che pianifichiate tutto. Perchè spesso le sorprese migliori vengono proprio dalle scoperte e dagli incontri casuali…quindi il nostro consiglio è quello di prendervi del tempo per girovagare senza meta lungo Times Square, la strada al centro di Manhattan, che con le sue insegne, grattacieli, hotel e teatri esprime tutta la magia di New York. Magari, avendo nelle orecchie le canzoni che a questa città si sono ispirate e che la rappresentano. Eccone alcune che ci piacciono particolarmente: New York New York di Liza Minnelli (o nella versione di Frank Sinatra), Leaving New York dei R.E.M., Enlishman in New York di Sting, Walk on the Wild Side di Lou Reed, Fairytales of New York dei Pogues, Downtown di Petula Clark…

  • Promozione Turismo

    Visitare New York è il mio sogno nel cassetto, spero che si realizzi il più presto possibile..
    Una mia amica c’è stata quest’estate e mi ha detto che non sarebbe voluta più tornare, però..

    • In effetti, tutti quelli che visitano a New York poi non vorrebbero più andare via! Come dice la canzone dei R.E.M., “leaving New York, never easy”…

  • Promozione Turismo

    Visitare New York è il mio sogno nel cassetto, spero che si realizzi il più presto possibile..
    Una mia amica c’è stata quest’estate e mi ha detto che non sarebbe voluta più tornare, però..

    • In effetti, tutti quelli che visitano a New York poi non vorrebbero più andare via! Come dice la canzone dei R.E.M., “leaving New York, never easy”…

  • Solo 10 cose??? Ho vissuto 3 anni a NYC e la considero davvero l’ombelico del mondo, dove tutto arriva e da dove tutto riparte. E’ una città che ti dà tutta se stessa e che in cambio ti chiede molto, ma l’emozione delle sue scoperte è un regalo indimenticabile!

  • Solo 10 cose??? Ho vissuto 3 anni a NYC e la considero davvero l’ombelico del mondo, dove tutto arriva e da dove tutto riparte. E’ una città che ti dà tutta se stessa e che in cambio ti chiede molto, ma l’emozione delle sue scoperte è un regalo indimenticabile!

  • Ospite

    williamsburg senza l’h finale

  • Ospite

    williamsburg senza l’h finale

  • Cicopilade

    Io erano anni che rifiutavo di andare a NY perchè non la trovavo attraente ma, è proprio vero, nella vita bisogna sempre” provare per credere” . E’ stata un’esperienza meravigliosa considerando anche tutto il giro fatto. Bisogna visitarla xkè è uno spettacolo nello spettacolo

  • Cicopilade

    Io erano anni che rifiutavo di andare a NY perchè non la trovavo attraente ma, è proprio vero, nella vita bisogna sempre” provare per credere” . E’ stata un’esperienza meravigliosa considerando anche tutto il giro fatto. Bisogna visitarla xkè è uno spettacolo nello spettacolo

  • Rita Atzeni

    Sogno di tornare a New York dopo tanti anni di assenza

  • Pingback: New York low cost: le 10 migliori esperienze - Blog di viaggi - eDreams()

footer logo
Fatto con per te