Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   2 minuti di lettura

Sulla pagina web di Federturismo Confindustria, la Federazione Nazionale dell’Industria dei Viaggi e del Turismo del Sistema Confindustria, si trovano moltissime informazioni interessanti che ci aiutano a fotografare la situazione attuale del comparto turistico italiano ed europeo. Diamo un’occhiata ad alcuni di questi dati.

viajar

Nell’estate 2012 sono calate le presenze nelle strutture ricettive italiane

Lo dice l’Osservatorio Nazionale sul Turismo di Unioncamere, che presenta un bilancio estivo peggiore rispetto al 2011: le presenze nelle strutture ricettive nazionali (hotel e imprese extralberghiere) sono infatti calate nel mese di luglio (-1,4%), agosto (-3,7%) e settembre (-5,4%). A luglio, le strutture che hanno fatto più il pieno sono state quelle di nord-est e centro, mentre in agosto spiccavano il sud e le isole. Nonostante tutto però, il centro-sud è nel complesso peggiorato, come numero di presenze, rispetto allo stesso periodo del 2011.

Hotel più cari e più economici: dove sono

prezzi hotelIl portale Hrs.com ha fotografato la situazione dei prezzi degli hotel italiani tra luglio e settembre 2012. I più cari sono quelli di Venezia, seguita da Torino, Milano e Bologna. Le città più economiche sono invece Roma, Genova, Palermo e Napoli, in assoluto la più conveniente. Nella città lagunare, il prezzo di una camera per una notte può arrivare a 130 euro (+2% rispetto al 2011), ma anche Bolzano è quasi allo stesso livello con 120 euro a notte. A Milano l’aumento dei prezzi rispetto al 2011 è del 7%, al contrario di Roma che diventa sempre più economica, con un costo medio di 85 euro per un pernottamento. La città dove i prezzi diminuiscono di più è Palermo, con un calo del 9,41%.

Gli stranieri spendono di più in Italia

Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia sono infatti aumentate dell’11% rispetto all’anno scorso (1.116 milioni di euro contro i 605 milioni del 2011); trend inverso si registra per gli italiani all’estero: quest’estate le loro spese sono diminuite del 2,6%. In generale, da gennaio ad agosto 2012, le spese dei viaggiatori stranieri in Italia sono aumentate del 2,9%; lo dice il rapporto mensile sul turismo internazionale della Banca d’Italia.

Aumenta la vendita di servizi turistici online

Secondo l’ultima indagine condotta dall’Osservatorio b2c Netcomm-Politecnico di Milano, è il turismo a trainare le vendite e-commerce. Il turismo mantiene infatti la quota di mercato più ampia con il 46 per cento, seguito da abbigliamento (11%), informatica-elettronica di consumo e assicurazioni con una “fetta” del 10 per cento. L’e-commerce B2C è cresciuto nel suo complesso del 19%.

Il settore delle crociere è in ottima salute

navi da crocieraIl rapporto “Italian Cruise Watch”, presentato in ottobre, ci dice che i passeggeri trasportati finora nei porti italiani (imbarchi, sbarchi, transiti) nel 2012 sono stati 11.026.692 e che i porti con il traffico più consistente sono stati Civitavecchia, Venezia e Napoli. Le previsioni sono rosee per il 2013: il rapporto prevede infatti che la movimentazione complessiva per i porti di Civitavecchia, Venezia, Napoli, Genova, Livorno, Messina e Ravenna sarà superiore del 4,5% rispetto al 2012.

footer logo
Fatto con per te