Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   2 minuti di lettura

Forse vi sarà già capitato, passeggiando per le strade delle vostre città, di notare alberi, panchine o statue decorate in modo vistoso e variopinto. Di che si tratta? Dell’ Urban Knitting, la tendenza legata alla street art che colora e infonde nuova vita agli spazi urbani. Chi si dedica a questa arte la definisce come “lo sforzo di creare un lavoro a maglia o all’uncinetto, portarlo alla luce, scegliere in che luogo applicarlo e dopo averlo installato scappare sghignazzando come se si fosse compiuta un’azione folle”.

Se vi capita di imbattervi in un monumento, un albero o un semplice elemento architettonico della città ricoperto da fili colorati intessuti all’uncinetto o a maglia potrete dire di aver visto uno di questi nuovi graffiti, la cui essenza viene anche definita come Guerrilla Knitting o  Graffiti Knitting; è difficile restare indifferenti davanti a questi originali patchwork e non fermarsi a fotografare le piccole o grandi opere d’arte. Per quanto a volte sfiorino il kitsch, sono senza dubbio anche molto originali.

I vantaggi di questa moda sono sotto gli occhi di tutti: le decorazioni fatte a mano permettono a chiunque ne abbia voglia di scatenare la propria creatività senza imbrattare o rovinare edifici o piante, regalando un tocco di colore anche alle città più grigie e tristi. Date un’occhiata a queste immagini per farvi un’idea…

GraffitiKnitting
Fonte @pkmduffybear90
GraffitiKnitting
Fonte: @friendlyneighborhoodyarnbomber

GraffitiKnitting

GraffitiKnitting
Fonte: @friendlyneighborhoodyarnbomber
GraffitiKnitting
Fonte: @cbcrochet
GraffitiKnitting
Fonte: @emixac
UrbanKnitting
Fonte: @delphineorfevre
GraffitiKnitting
Fonte: @verinha_frenchie_love
GraffitiKnitting
Fonte: @silkevandenbroeck

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te