Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   4 minuti di lettura

Parigi è una delle città più belle d’Europa, ma senza dubbio (con grande dispiacere dei backpackers e dei viaggiatori squattrinati) anche una delle più care. Ma non scoraggiatevi: con qualche accorgimento potrete raggiungere la città ed esplorare tutto quello che la capitale française ha da offrire senza spendere una fortuna. Ecco qualche consiglio…

parigi

1. Volate con una compagnia low-cost, ma occhio all’aeroporto

La città ha tre aeroporti principali, ognuno dei quali servito da varie compagnie low-cost. Quando cercate i voli low cost per Parigi più convenienti, tenete presente che al costo del biglietto dovrete poi aggiungere quello del/dei mezzi per raggiungere il centro. Ecco, da ogni aeroporto, l’opzione più economica.

treno RERParis Beauvais: è l’aeroporto più distante dalla città (circa 90 km a nord), utilizzato dalla compagnia low cost Ryanair.

Opzione più economica per raggiungere il centro: bus + treno della RER: prendere il bus n.12 fuori dal terminal fino alla stazione di Beauvais, da lì treno RER per Parigi che ferma alla Gare du Nord. Durata: 1h e 20 minuti, costo: circa 13 €.

Paris Charles de Gaulle: è l’aeroporto principale di Parigi e uno dei maggiori d’Europa, localizzato a Roissy, a circa 25 km dalla zona nordorientale della capitale. E’ utilizzato dalle compagnie low cost Easyjet, Vueling, Airberlin, Meridiana e Trawel Fly.

Opzione più economica per raggiungere il centro: con treno RER: dalle 05:00 alle 23:30 ogni 15 minuti circa. Durata: 40 minuti circa, costo: 9,25 €

Paris Orly: si trova a 14 km a sud di Parigi (circa 30 minuti) ed è il secondo aeroporto francese per importanza. Utilizzato dalle compagnie low cost Easyjet, Airberlin, Transavia.

Opzione più economica per raggiungere il centro: bus 285 (ferma dove ci sono i parcheggi di Orly Sud), fino al capolinea di Villejuif-Louis Aragon, poi da li linea 7 del metro che vi porterà in centro. Durata: circa 5o minuti, costo: 3,40 € (2 biglietti ordinari da 1,70 l’uno).

2. Evitate i periodi di maggiore afflusso turistico

Probabilmente si tratta di un’ovvietà, ma durante festività, ponti, periodi di vacanze italiani o francesi i prezzi possono aumentare fino al 30% e i servizi offerti potrebbero essere qualitativamente inferiori; considerate quindi, se ne avete la possibilità, di partire a settembre o durante i mesi primaverili, momenti dell’anno in cui la città è fantastica e i prezzi si abbassano.

3. L’importanza del passaparola virtuale

Prima di partire, prendetevi del tempo per consultare forum o pagine di recensioni dei viaggiatori e cercare di capire quali sono le strutture con un miglior rapporto qualità-prezzo e le esperienze che vale la pena fare in città senza far soffrire il portafoglio. Procuratevi anche una guida con i trucchi per spendere meno e studiatela a memoria. Una che ci è piaciuta è “Week-end low cost in Europa” della Routard che potete comprare su Amazon.

4. Dormite nei quartieri più economici

hotel parigiI quartieri più centrali, quindi più turistici e cari, sono in linea di massima il  Quarto(Marais), Quinto (Quartiere Latino) e Sesto (Saint Germain-de-Pres) arrondissement; se quindi non avete problemi a spostarvi con i mezzi, è meglio scegliere una sistemazione in zone leggermente più periferiche o meno gettonate, come il Settimo o il Terzo, che conservano comunque la maggior parte dei benefici dei quartieri centrali (non è consigliabile allontanarsi troppo dal centro perchè fare il turista qui può essere piuttosto faticoso!) e vi permetteranno inoltre di entrare più in contatto con la realtà quotidiana della capitale.

Secondo France Guide, il sito ufficiale dell’Ufficio del Turismo francese, il costo medio di una notte in hotel di categoria economica a Parigi è di 52 €.

5. Pic-nic vs.ristorante

Certo, un’esperienza di viaggio a Parigi non sarebbe la stessa se non approfittaste dei piaceri della tavola che può regalare, ma ricordate che siete nella patria delle pasticcerie e dei panifici, quindi perchè non fare il pieno di baguette e panini in una boulangerie e organizzare un pic-nic con vista panoramica sui monumenti della città? Due scenari perfetti sono i quais de la Seine (moli) o il canale Saint-Martin. Potete poi rifornirvi di frutta e verdura fresca nei tanti mercatini agricoli che si organizzano in città praticamente ogni giorno della settimana; un altro consiglio: visto che la colazione è spettacolare e voi avete bisogno di energia per i vostri vagabondaggi, cercate di riempirvi il più possibile al mattino per poi stare leggeri durante il giorno.

6. A piedi, il modo migliore e più economico per scoprire la città

Parigi è una città così piena di meraviglie che sembra fatta apposta per camminare, e il modo migliore per spostarsi è a piedi. Procuratevi delle scarpe comode e resistenti e, se avete bisogno di spunti, potete dare un’occhiata alla pagina di Discovery Walk, che propone tour con guide locali. In alternativa, utilizzate autobus e metro; un carnet da 10 corse costa 13,30 € (fonte: http://www.ratp.fr/). Un’altra opzione è affittare una bicicletta.

7. I panorami e l’atmosfera sono gratis!

Ci sono tantissime esperienze gratuite che potete fare a Parigi, noi qui ve ne vogliamo consigliare solo alcune:

les touleries
les touleries, foto di mickou su flickr
  1. Entrare gratis nei musei (Patrimonio di Parigi) la prima domenica di ogni mese; alcuni musei, poi, sono gratis tutto l’anno (l’elenco lo trovate qui: http://www.parisinfo.com/paris-guide/argent/gratuite-et-bons-plans/).
  2. Passeggiare per gli splendidi parchi della città: Le Parc du Luxembourg, les Tuileries, Les Buttes de Chaumonts, le Parc Montsouris…
  3. Visitare i cimiteri di Père Lachaise e di Montparnasse alla ricerca delle tombe di personaggi famosi: Edith Piaf, Jim Morrisson, Chopin, Oscar Wilde, Baudelaire, Beckett…
  4. Percorrere a piedi i 4,7 km dell’insolita e piacevole Promenade Plantée.

x

E voi, avete visitato Parigi? Quali sono i vostri consigli per viaggi low-cost in questa città?

Se pensate invece di visitare altre città e vi servono consigli per viaggiare low cost, date un’occhiata alle nostre mini guide per risparmiare a BarcellonaLondra e Amsterdam.

footer logo
Fatto con per te