Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   2 minuti di lettura

Negli ultimi giorni stiamo assistendo ad una grave escalation della violenza tra Israele e Palestina, una situazione di estrema tensione che ha tristemente già causato numerosi morti e feriti. Se avete in programma di visitare questa parte del mondo durante le prossime settimane, dal blog di eDreams vi consigliamo sulle precauzioni da prendere e le zone da evitare.

Attenzione: segnaliamo che alcune compagnie aeree, compresa Alitalia, stanno modificando, anche con breve preavviso, la programmazione dei voli da e per l’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, che resta aperto. Si consiglia dunque di effettuare verifiche con le compagnie aeree stesse. 

viaggiare in israele

  • Non attraversare per nessuna ragione la zona della Striscia di Gaza e le aree dello Stato di Israele situate ad un raggio di 40km da essa. Questo territorio include, tra le altre, le città di Sderot, Netivot, Ashkelon, Ashdod, Beersheba e Kiryat HaMalachi.
  • Evitate di viaggiare nel sud della Cisgiordania,  concretamente nella città di Hebron e dintorni, così come a Belen. La località di Halhoul, la città antica di Hebron, l’autostrada 60 vicino alle colonie di Shilo e Nablus sono anch’esse considerate zone a rischio.
  • Evitate anche i quartieri arabi di Gerusalemme orientale e alcune città arabe israeliane, come Nazaré e Nira, dove c’è il rischio che possano ripetersi incidenti.
  • Lanci di razzi, senza danni a persone, si registrano anche nelle aree di Tel Aviv, Gerusalemme e Eilat. Si consiglia la massima cautela e la limitazione della permanenza in queste aree durante le prossime settimane.
  • Evitare le zone al confine con il Sinai, dove possono esistere cellule terroristiche e il rischio di attentati è concreto. Il rischio si estende anche alla città di Eilat.
  • Ci sono ancora tensioni alla frontiera con il Libano, per questo si consiglia di muoversi con estrema precauzione nelle zone vicine al confine settentrionale di Israele.
  • Si raccomanda ai viaggiatori di mantenere sempre alto il livello di vigilanza e di seguire le ultime notizie.
  • Si raccomanda inoltre di informare preventivamente le autorità consolari del proprio Paese presenti in Israele sul programma del viaggio (indicando le date di inizio e fine e le tappe previste).
  • Durante le ore notturne non lasciate il vostro hotel.
  • Portate sempre con voi i documenti: a causa della difficile situazione attuale, i controlli sono molto più frequenti.
  • Informatevi in anticipo sulla posizione dei rifugi anti-missile e delle zone protette nelle località o città dove vi trovate (è possibile consultare l’elenco sul sito web dell’Ambasciata: www.ambtelaviv.esteri.it).
  • Cercate di avere ben chiare le procedure di sicurezza locali: potete consultare quelle suggerite dallo “Home Front Command” israeliano al sito Internet www.oref.org.il.
footer logo
Fatto con per te