Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   3 minuti di lettura

Barcellona, vivace e intrigante capitale catalana, è una delle destinazioni europee che riscuote più successo tra i viaggiatori. Vi avevamo già parlato delle 30 esperienze più autentiche da fare qui, ora invece vogliamo occuparci del vostro portafogli. Per questo abbiamo pensato a una piccola giuda di sopravvivenza che vi aiuti a scoprire tutto ciò che la città ha da offrire, ma senza spendere troppo. Ecco i nostri suggerimenti per una vacanza low cost a Barcellona!

Voli per Barcellona

Le compagnie aeree che raggiungono Barcellona sono tante e le opzioni low cost a disposizione dei viaggiatori si sono moltiplicate negli ultimi anni. L’aeroporto principale della città è quello di El Prat, molto vicino al centro, dove atterrano tra gli altri aerei di Vueling, Easyjet, Germanwings, Pegasus Airlines, Wizz Air. Moltissimi voli della compagnia Ryanair arrivano anche all’aeroporto di Girona, a circa 100 km a nord di Barcellona. Questo terminal è stato infatti scelto dalla low cost iralandese come principale base in Catalogna.

VOGLIO ANDARCI!

Trasferimento dall’aeroporto alla città

Se arrivate all’aeroporto di El Prat: l’aeroporto dista solo 10 km dal centro; le opzioni più economiche per raggiungere la città sono 2: con il treno della RENFE (fino a Passeig de Gracia o Sants Estaciò, costo di una corsa: 2€) oppure con l’autobus urbano n.46 fino alla centrale Plaza d’Espanya (costo di una corsa: 2€); se invece arrivate di notte, potete prendere il bus N17 fino a Plaça Catalunya.

aeroporto El Prat

Se arrivate all’aeroporto di Girona: dovrete prendere un autobus della compagnia Barcelona Bus che vi porterà alla Estacion del Nord, nella zona di Arc de Triumf, nel centro della città. Un biglietto di sola andata costa 12€, andata e ritorno 22€. Il tragitto dura circa 1:10 h e i bus partono ogni 15 minuti.

Passeggiando per Barcellona

La rete di trasporti pubblici a Barcellona è efficiente e capillare. Se prevedete di spostarvi spesso in metropolitana o autobus, l’opzione più conveniente è scegliere un biglietto integrato; ecco le 3 opzioni:

  • T-DÍA: 7,60€, viaggi illimitati nella zona 1 per 24 ore.
  • T-10: 9,95€, carnet 10 corse
  • T 50/30: 45,50€, 50 viaggi da utilizzare nell’arco di un mese; conveniente se vi fermate a lungo e dovete prendere molto spesso i mezzi.

Attrazioni a Barcellona

fonte: David Berkowitz su flickr
fonte: David Berkowitz su flickr

A Barcellona ci sono un sacco di cose da vedere. Anche se forse l’energia che sprigiona la città può essere intercettata nel migliore dei modi semplicemente girovagando per le sue strade, piazze e quartieri pieni di vita, esplorando angoli nascosti e baretti accoglienti e parlando con la gente del più e del meno, se avete voglia di una full immersion nell’arte l’offerta è ampia e per tutti i gusti. Dai capolavori modernisti di Gaudì al tratto surrealista di Mirò passando per parchi tematici e centri culturali, non avrete tempo di annoiarvi. Se il vostro obiettivo è conoscere i tesori artistici della città, vi consigliamo la Barcelona Card, una tessera che consente l’utilizzo di tutti i mezzi pubblici, l’ingresso gratis a 10 musei e sconti per l’ingresso a circa 80 attrazioni. Ecco i prezzi per le diverse formule disponibili:

– Tessera 3 giorni: 45€

– Tessera 4 giorni: 55€

– Tessera 5 giorni: 60€

Dove alloggiare?

ravalLa città è piena di quartieri interessanti, ognuno con il proprio fascino e le proprie caratteristiche distintive. Dall’alternativa Gracia al modaiolo Born, passando per la frizzante Barceloneta, senza tralasciare l’incantevole Barrio Gotico, il cosmpolita e misterioso Raval, l’elegante Eixample o le zone meno turistiche e rilassate di Poble Sec, Sants o Poble Nou. Se volete risparmiare sull’alloggio, vi consigliamo di scegliere le zone di Poble Sec, Sants, Raval o Gracia. A due passi dal centro, vi permetteranno di spendere meno ed entrare in contatto con il lato della città più popolare e autentico.

Le migliori esperienze gratis a Barcellona

  • fare una lunga passeggiata sul Paseo Maritimo, dalla spiaggia della Barceloneta verso il Forum, fermandosi di tanto in tanto per una sosta in spiaggia, in un chiringuito o per guardare lo spettacolo di qualche artista di strada
  • fare un pic nic sulla collina di Montjuic, per immergersi nella natura e ammirare la città dall’alto
  • girovagare tra i bar del Raval, in un’atmosfera da noir che vi conquisterà
  • provare la gastronomia catalana, tra pesce fresco, salumi e ottimi vini
  • meravigliarsi davanti al genio e sregolatezza delle opere di Gaudì, dal Parc Guell alla Casa Batllò
  • scoprire le piazze e viuzze ricche di atmosfera del Barrio Gotico, allontanandosi dai percorsi più battuti dai turisti
  • passare una serata fuori dal centro, a Gracia o nella zona di Poble Sec, quartieri vivaci e pieni di cose da fare

x

Se oltre a Barcellona avete in programma di visitare Amsterdam, date un’occhiata alla nostra guida per un viaggio low cost nella capitale olandese!

footer logo
Fatto con per te