Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   14 minuti di lettura

Vi piace viaggiare? Anche loro ne vanno pazzi, e hanno in serbo un sacco di storie per voi. Date un’occhiata a questa lista dei blog di viaggi che vi consigliamo di leggere, e scoprite perchè percorrono il mondo alla ricerca di nuovi stili di vita, sfide, esperienze, idee, perchè scrivono e cosa ricordano con maggiore affetto e un pizzico di nostalgia.

Vi presentiamo subito i primi 15: (questa è solo la prima parte del post, per la seconda cliccate qui). Seguiteli su twitter cercando l’hashtag #travelbloggerdaleggere.

migliori blogger viaggio italia

machedavvero? (@machedavvero)

machedavvero

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Viaggio sicuramente significa scoperta, ma anche stupore: provare quella meraviglia tipica dei bambini, avere gli occhi che brillano nel vedere un luogo nuovo, nel provare un’esperienza fuori dal comune, nel conoscere nuove culture e tradizioni. Il viaggio inoltre è qualcosa che ti porta lontano per consentirti di scoprire quello che hai più vicino: te stesso. Il mio è un blog personale, parla delle mie passioni e dei miei interessi quindi i viaggi sono naturalmente diventati protagonisti. Ho iniziato per il piacere di condividere con i miei lettori la meraviglia di luoghi nuovi, o quella di luoghi conosciuti guardati con occhi nuovi, poi col tempo – e in particolare dopo un meraviglioso progetto in collaborazione con National Geographic Channel, il Wild Purity Project – mi sono affermata anche come travel blogger fino a vincere alcuni premi (lo Skyscanner Bloscar e l’Hostelworld Travel Bloggers Award) pochi mesi fa.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Nel bene e nel male, Cuba. Nel bene perché è un luogo bellissimo e affascinante, ma anche fortemente contraddittorio. E’ un viaggio che ti fa riflettere e mettere in discussione molto di ciò che diamo quotidianamente per scontato. Nel male perché, ahimé, a Cuba ho avuto un brutto incidente con un treno – che fortunatamente si è risolto nel migliore dei modi: sono qui a scrivere e sono tutta intera!

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Ne consiglio uno informativo ed uno personale. Blogdiviaggi è ricco di contenuti e consigli, inoltre vanta tantissimi collaboratori appassionati. A Lady in London è invece il blog di una ragazza che ho conosciuto qui a Londra, che fa la travel blogger di professione e racconta la sua esperienza.

Travel to taste (@traveltotaste)

traveltotaste

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Sono figlia di viaggiatori e l’esplorare il mondo è sempre stato una parte fondamentale della mia vita. Mi piace incontrare persone, osservare luoghi e assaggiarne i piatti per avere storie da raccontare. Infatti sul mio blog potete leggere solo esperienze personali, narrate secondo punti di vista sempre nuovi. Ho aperto Travel to Taste per inseguire un sogno, che ho realizzato: lavorare in campo giornalistico ed editoriale.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

La Turchia, soprattutto, che considero la mia seconda casa. L’ho visitata per la prima volta quando avevo 7 anni e, da allora, non l’ho più lasciata. Ogni viaggio, comunque, rimane indimenticabile per motivi diversi. La Corea del Sud, ad esempio, mi ha fatto sentire un’esploratrice, essendo così poco battuta dal turismo occidentale.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Io leggo soprattutto blog stranieri come Eating Asia che soddisfa la mia passione verso il cibo e i luoghi asiatici. Ma se ne devo scegliere uno italiano dico Mercoledì tutta la settimana perché qui, oltre al viaggio, ci sono cultura e poesia.Viachesiva (@viachesiva)

viachesiva

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Viaggiare ti allarga la mente, aiuta a capire il mondo, a capire le altre persone, a capire te stesso. Le cose più importanti di me stessa le ho capite viaggiando. Viaggiando si impara il rispetto, si impara l’umiltà, si impara a camminare insieme, a fare delle scelte, a dare il giusto peso alle cose, a capire qual è il proprio posto nel mondo. Quando viaggio respiro la vita, la sento nelle mie mani, sento che sto facendo qualcosa di bello per me. Da sempre, ogni volta che sono in viaggio, scrivo un diario su una Moleskine: i luoghi visitati, le persone incontrate, l’itinerario, i consigli su dove mangiare o dormire, i miei pensieri. Un paio di anni fa rileggendo le Moleskine mi sono accorta che tutte quelle esperienze potevano diventare qualcosa. Il blog è semplicemente stato un’evoluzione naturale.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

La Malesia, due anni fa, con i miei compagni dell’università. È stato un viaggio potente per i luoghi, per la compagnia, per gli incontri e per le rivelazioni che mi ha portato su me stessa.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Il primo, nonché mio preferito in assoluto, è Nessundorme.it, il blog di Valentina Gattei. Racconta di viaggi, di vita, di bimbi, e lo fa sempre con una dolcezza che mette a posto il cuore. E usa sempre le parole perfette per esprimere i concetti, è una cosa che le invidio molto. Il secondo è Scusateiovado.com di Paola. Lei è una forza della natura, sempre sorridente e positiva, ha girato mezzo mondo e lo racconta con una spontaneità coinvolgente. Fresca e genuina, i suoi post ti risucchiano e ne esci pieno di voglia di partire.

Emotion Recollected in Tranquillity (@giovyfh)

giovy malfiori emotionrit

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Il viaggio per me è qulacosa di fondamentale. Ho sempre viaggiato molto, fin da piccolissima, e il fare i bagagli e partire è naturale per me. Il viaggio mi permette di crescere e mettermi in discussione, imparando nuove cose o cambiando opinione su pensieri ormai scontati. È la migliore scuola che un essere umano possa frequentare.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

La scelta è davvero difficile perché ogni luogo visitato ha lasciato qualcosa in me, come io ho seminato pezzi di cuore nel mondo. Se dovessi scegliere un luogo, questo sarebbe di sicuro The Chasms, sull’Isola Di Man. Davanti a quella scogliera è possibile vedere il nascere di una nuvola… e non è cosa da tutti i giorni.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Leggo molti blog di viaggi e tanti mi piacciono parecchio. Quelli a cui non rinuncerei mai è The Baldhiker di Paul Steel. Lui è un blogger inglese che davvero apprezzo. Il secondo blog è Reporterpercaso ovvero il sito di Barbara Oggero. Lei è una grande storyteller, con parole e immagini.

Viaggi low cost (@ViaggiLC)

Viaggi Low Cost

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Viaggiare è condividere, ma è anche viaggiare il più possibile, esplorare e vedere tutto, ecco perché il nostro non è solo un blog di viaggi ma un blog di viaggi low cost. Anzi da gennaio un Magazine dato che siamo diventati una testata giornalistica registrata oltre che un blog di viaggio.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Impossibile dirne uno solo. Tutti i viaggi hanno qualcosa di unico e di incredibile, quello che cambia è l’umore e come ci si pone in un viaggio, è questo che cambia tutto.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Sicuramente i blog personali di viaggio dei nostri autori. Viaggi Low Cost è fatto da circa 15 autori e molti di loro hanno blog personali che curano con passione e amore!

Trip or treat? (@CabiriaM)

triportreat

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Ma questa è LA domanda! Aiuto. Si fa un po’ fatica a rispondere senza essere banali: potrei dire che viaggio è arricchimento, scoperta, esigenza, ma in genere funziona che mi sveglio una mattina con una curiosità maledetta su una destinazione e inizio a leggere come una matta. Parlo più che altro di romanzi e racconti, niente guide, cerco la suggestione: Hemingway, Pasolini, Osborne sono solo alcuni. Così finisce che compro il biglietto e mi dico: e ora? A quel punto inizio a documentarmi in modo più pratico, che va bene la suggestione, ma poi bisogna anche essere pronti, per quel che si può. Ad accomunare tutti questi passaggi, un unico stato d’animo, perché per me il viaggio è innanzitutto divertimento, dalla suggestione al rientro. Il mio blog è nato come diario di quello che poi è diventato il mio viaggio per eccellenza (i curiosi passino pure alla domanda numero due): un modo semplice per annotare esperienze e sensazioni, e per far avere mie notizie alla famiglia e agli amici. Il problema è che poi non sono più stata capace di smettere.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Questa invece è facile: Bali. A Bali ci sono stata la prima volta nell’estate del 2012: sono partita da sola col mio zaino e ci sono rimasta per cinque settimane. Più che un viaggio è stata una vera e propria esperienza di vita, che mi ha permesso di mettermi alla prova sul serio: trovarsi dall’altra parte del mondo senza un volto amico accanto all’inizio può fare un po’ paura, ma se non ci si lascia intimorire, si scopre che non c’è modo migliore per aprirsi agli altri. A Bali di volti amici ne ho incontrati di nuovi, ed è proprio per loro che tornerò ancora quest’estate, per la terza volta (poi la spiaggia non è male, eh, ma quelli son dettagli).

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere

Di blog di viaggi è piena la rete e ognuno ha una sua personalità, quindi mi riesce difficile consigliare, perché dipende da quello che si cerca: informazioni pratiche? Emozioni? Tagliamo la testa al toro e vi dico quelli che leggo io. Andrea in Tahilandia: Andrea è un perugino che vive a Bangkok; l’unica avvertenza è che può creare dipendenza, e chi vi parla lo sa bene. La sua visione della città da insider è impagabile! Mi piacciono il suo occhio attento e la cura che ha nel raccontare quelle piccole cose che generalmente non si fila nessuno; se lo leggete, non potrete non amare la città degli angeli! Scusate io vado: Paola la leggi e subito ti conquista con quel modo a tratti esilarante di raccontare le sue avventure: cerco di starne lontana quando sono sul treno verso casa, perché se mi vedono ridere da sola mi prendono per matta. Ma Paola non è solo da ridere, il suo tono è lieve senza mai essere superficiale; mi piace per come si butta nelle situazioni più diverse: a bomba, ma senza fare rumore.

Fraintesa (@Fraintesa)

Fraintesa

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Per me ‘viaggio’ significa libertà. È possibilità di conoscere, esplorare, e aprirsi a nuovi mondi (anche interiori). Ho deciso di aprire il mio blog di viaggi perché volevo raccontare le mie avventure e descrivere i luoghi che visitavo, sia per fermarli in un’unico spazio, sia per dare consigli utili a eventuali lettori.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Difficile scegliere. Il primo che mi viene in mente, però, è molto recente: pochi giorni fa sono stata a Rottnest Island (in Western Australia) e girando in bici ho incontrato per la prima volta un quokka, buffo marsupiale famoso per la sua espressione, che sembra sempre sorridente. Su quell’isola ho fatto anche snorkeling tra coralli dai colori fluo e pesci enormi. Quel luogo rimarrà per sempre nella mia memoria perché lì la natura mi ha dato grandi emozioni e perché è parte di un viaggio che ho fatto tutto da sola, zaino in spalla, tra gli splendidi paesaggi australiani.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Mi piace leggere www.viaggiarelibera.com, dove Valentina racconta i suoi viaggi responsabili in libertà e dà ottime dritte e informazioni sul turismo sostenibile. Leggo volentieri anche www.viaggiare-low-cost.it, di Giulia, una backpacker che nei suoi post elenca consigli pratici per viaggiatori e descrive in modo molto onesto i paesi che visita.

Viaggiare da soli (@viaggiaredasoli)

viaggiaredasoli

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Ho deciso di aprire un blog di viaggi perchè credo di essere brava ad organizzarli e da sempre i miei amici mi chiamavano per chiedermi consigli quindi invece di scrivere ogni volta un’email li ho messi sul sito, poi ho capito che esisteva una cosa chiamata seo e che il mio primo blog nn avrebbe mai avuto al visibilità che io cercavo, così ho aperto viaggiaredasoli.net perchè in Italia non c’era nessuno che parlava di questo aspetto del viaggio, aspetto che per la mia maniera di muovermi era fondamentale. Cosa è il viaggio? Scoperta di quello che non conosci, di te e dei popoli che visiti, se nn ci vai non lo sai, è un dato di fatto.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Il mio primo viaggio lungo in Sudamerica, sono stata 3 mesi e ho percorso Cile, Argentina, Bolivia, Peru ed Uruguay, mi si è aperto un mondo, ho capito cosa mi fa battere il cuore, di cosa sono capace e di cosa ho davvero bisogno per vivere, e poi ho incontrato dei grandi amici.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Sicuramente www.viaggiare-low-cost.it di Giulia Raciti: lei è la migliore viaggiatrice donna che conosco e www.exploremore.it di Angelo Zinna, il ventenne più fantastico del web, un ragazzo con le palle!

The Girl with the Suitcase (@SilviaCartotto)

thegirlwiththesuitcase

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Il viaggio è la parte di vita che preferisco. Ho iniziato a scrivere sul blog nel 2009 e da allora racconto i miei viaggi semplicemente perchè amo scrivere e viaggiare: fare la valigia e partire mi fa stare bene, il mondo è troppo grande per non volerlo vedere almeno un po’! Sto bene con lo sguardo perso fuori dal finestrino di un treno in corsa: mi rilassa, mi ispira, mi fa sentire viva.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè

L’Irlanda. Perchè il suo popolo è tra i più cordiali che abbia incontrato, perchè il suoi paesaggi incontaminati mi hanno stregata e perchè questo paese mi è rimasto talmente nel cuore che da quando me ne sono andata aspetto solo di ritornarci, cosa che non capita per forza dopo ogni viaggio.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere

Via che si va, di Irene: lei ha uno sguardo soffice sul mondo, la sua scrittura è una coccola all’anima. Leggerla mi rilassa, fa bene al cuore. Mercoledì tutta la settimana, di Serena: un altro blog scritto divinamente, che parla di amore, di viaggio e di amore per il viaggio. Quello che provo anche io.

Viaggiare Libera (@Valenelmondo)

Valentina viaggiare libera

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Viaggiare per me è ricerca, scoperta, apprendimento. Il mondo è l’università più bella che una persona possa frequentare: esperienze di vita ed emozioni non si dimenticano. Entrando in stretto contatto con la gente del posto si creano rapporti autentici e genuini, si imparano nozioni storiche, geografiche e culturali, si conoscono altri stili di vita, ed è attraverso questo incontro con la diversità che si imparano l’umiltà e il rispetto, le fondamenta per un mondo migliore. Ho aperto un blog di viaggi per condividere esperienze ed itinerari di viaggio e diffondere informazioni pratiche su come essere un turista sostenibile.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Ogni viaggio rimarrà sempre nella mia memoria, perchè ogni esperienza mi ha reso più ricca, ma il luogo più intenso e magico che abbia mai visto è sicuramente Varanasi, in India. Puoi aver viaggiato il mondo per anni, poi arrivi in India e ti chiedi se è veramente sul pianeta Terra. Secondo l’induismo Varanasi è l’unico posto al mondo che permette agli uomini di sottrarsi al ciclo delle reincarnazioni, andando direttamente al paradiso di Shiva attraverso la cremazione-purificazione del corpo. Nel corso dei secoli milioni di induisti sono venuti a morire nei burning ghats di questa città.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

I miei travel blogger preferiti sono senza dubbio Angelo Zinna di Exploremore.it e Giulia Raciti di viaggiare-low-cost.it, due viaggiatori veri, che scrivono di luoghi che hanno visto e vissuto in prima persona. Come me, non viaggiano per scrivere, ma scrivono perché viaggiano, e non è poco nel mondo dei travel blog.

Pensieri in Viaggio (@Manuela_Vitulli)

manuela vitulli pensieriinviaggioo

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Per me “viaggio” significa abbandonare le preoccupazioni e vivere al 100%. Scoprire, crescere, confrontarsi con nuove realtà e nuove culture. Il mio blog è nato da un’urgenza di scrivere, dalla voglia di condividere le mie esperienze di viaggio e i miei pensieri.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Non ho dubbi. Finora il viaggio più bello è stato quello in Thailandia. Un viaggio che mi ha segnato relazionandomi con un popolo e una cultura così differente dalla nostra. Un’esperienza indimenticabile che mi ha insegnato l’importanza della gentilezza e delle piccole cose.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Exploremore di Angelo e PimpMyTrip di Martina. Leggo davvero molti blog di viaggio. Ne cito solo due, ma la lista dovrebbe essere mooolto più lunga 🙂

travelblog (@travelblog1)

marco fiocchi travel blog

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

La mia vita è sempre stata costellata di viaggi. Viaggiare significa prima di tutto conoscere, cercare. Spesso c’è un elemento di fuga, che non ci abbandona mai, perché in quella ricerca il tesoro più ambito è dentro di noi. Così il viaggio diventa un mettersi in discussione, scoprirsi nello scoprire. Raccontare viaggi diventa quindi un diario personale fondamentale da condividere con gli altri, perché la prima cosa che mettevo e che metto ancora in valigia quando parto, sono sempre una penna e un taccuino.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè

Di viaggi splendidi ne ho fatti tanti. Probabilmente quello più emblematico per me, è stato in Tibet. Molto più di un viaggio, il Tibet mi è rimasto nel cuore perché è un cambiamento, una svolta, una vita nuova. Un nuovo modo di vedere le cose.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere

I 2 blog che consiglio sono http://www.viaggiaredasoli.net/e El rincon de Sele, perché ho conosciuto personalmente i due blogger che li curano, e sono fatti con passione e autenticità. Solitari. Che è il modo più “alto” di viaggiare.

Fashion For Travel (@fashion4travel)

fashion for travel patrizia gabrio

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Essenzialmente viaggio per noi vuol dire conoscenza e scoperta. Un viaggio inizia quando cominci a pensarlo e raccogli informazioni sulla meta, perchè già in quel momento cominci a conoscere cose che prima ignoravi. E si conclude molto dopo il “rientro alla base” perchè continua. Continua attraverso le foto che Gabrio ha scattato, continua attraverso i cibi che abbiamo portato con noi, continua attraverso le mille riflessioni che ci accompagnano i giorni dopo il rientro, perchè solo dopo aver sedimentato tutto scopri veramente cosa ti ha lasciato l’esperienza che hai vissuto. Abbiamo deciso di dare vita ad un blog di viaggi per raccogliere e per condividere tutto quello che abbiamo appena nominato: immagini – sapori – riflessioni. La paura di perdere qualche pezzo del puzzle è stata probabilmente la vera molla che ha fatto scattare la primissima idea del blog, poi è subentrata la voglia di rendere fruibili le nostre esperienze a chi quelle stesse esperienze non le ha ancora fatte ma ha intenzione di farle. E il passo successivo diventa la sfida di far venir voglia di fare quelle stesse esperienze anche a chi non solo non le ha fatte, ma neppure pensava di farle! Racchiudendo il tutto in una frase? Diffondere la cultura del viaggio.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Il nostro primo viaggio in due: 5000 km on the road con un Bully Volkswagen classe 1978 lungo tutta la costa francese partendo da Calais e arrivando a Mentone passando per Bilbao e Barcellona. Tre settimane indimenticabili in cui abbiamo visto posti meravigliosi e in cui abbiamo capito che ci saremmo potuti sopportare in qualsiasi situazione!

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Trippando perchè è un grande contenitore in cui ritrovare le più disparate informazioni per viaggiare ( e perchè vi collaboriamo anche noi)e Kiss from the world perchè raccoglie ottime firme da tutto il mondo e le immagini sono veramente di grandissimo livello.

Nobordersmagazine (@nobordersmag)

christian_no borders magazine

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Per me viaggiare è sempre stato sinonimo di curiosità, di andare a vedere cosa c’è oltre la quotidianità, osservare come vivono le altre persone, cosa c’è di bello là fuori che non immaginiamo. Scoprire un posto, un museo, una strada o anche solo una sensazione camminando per una città. Quando abbiamo iniziato NoBordersMagazine, l’abbiamo fatto perché non avevamo molte risorse per viaggiare e abbiamo pensato che fosse bello provare a raccontare i nostri e ascoltare quelli degli altri.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Risposta molto difficile, di viaggi che mi sono rimasti dentro ce ne sono tanti. Il Giappone perché ha ribaltato completamente il mio modo di essere e vedere le cose, per essere così lontano da tutto quello che avevo visto fino a quel momento. Il Canada perchè è talmente grande che sai non potrai mai conoscerlo abbastanza, e l’isola di Ouessant (Bretagna, Francia) perché è incredibile quanta energia ci possa essere in un posto così piccolo.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere

Io consiglio questi due, che sono fatti da persone che in qualche modo condividono la nostra stessa visione del viaggio: www.exploremore.it e ilariavafuori.com.

VoloGratis.org (@vologratis)

andrea vologratis

Cosa significa per te la parola “viaggio” e perchè hai deciso di dare vita ad un blog di viaggi?

Per me la parola “viaggio” assume vari significati. Io viaggio perchè sono molto curioso e mi piace scoprire nuovi posti, nuove culture e nuovi cibi. Ma il viaggio per me è anche evasione, fuga dalla routine, adrenalina e un modo per conoscere nuove persone. Il mio blog è nato per puro caso nel 2009 quando un giorno, stanco di fare il giro di telefonate e di sms a tutti i miei amici e parenti ogni qualvolta scovavo voli a € 1, hotel super scontati o dritte per viaggiare low cost, mi son deciso di scrivere tutto su una bacheca virtuale accessibile da chiunque 24 ore su 24.
Da quel giorno VoloGratis.org è diventato il mio diario giornaliero in cui racconto i miei viaggi e aiuto altri viaggiatori come me a viaggiare di più spendendo il meno possibile. Perchè è possibile viaggiare anche in un periodo di crisi economica come questo che stiamo attraversando. Nel corso degli anni sono nate collaborazioni interessanti. Da settembre del 2012 ho uno spazio su m2o radio durante il quale do consigli per visitare il mondo low cost e racconto i miei viaggi anche sulle pagine de L’Huffington Post.

Il viaggio/luogo che rimarrà per sempre nella tua memoria e perchè:

Ogni viaggio è per me unico ma ce sono due che hanno occupato un posto particolare nel mio cuore, e sono gli “on the road” negli Stati Uniti e in Irlanda. Il primo è coinciso con il viaggio di nozze e mi ha permesso di visitare e vivere posti meravigliosi come San Francisco, Yosemite,Los Angeles,Death Valley, Grand Canyon, Las Vegas e New York. Il secondo, quello in Irlanda, mi ha permesso di realizzare un sogno, quello di ammirare dal vivo le Cliffs of Moher, le scogliere a picco sull’Oceano Atlantico.

Due blog di viaggi che ci consigli di leggere:

Non me ne vogliano gli altri ma dato che ne devo scegliere per forza due ve ne consiglio uno italiano, Viaggiovero.com, e uno inglese, Traveldudes.org. Due blogs interessantissimi e gestiti con professionalità ed umiltà.


10 responses to “I blog di viaggi che dovreste leggere – prima parte

  1. Pingback: Parlano di Noi
  2. Avete dimenticato il numero 1: Il Reporter (www.ilreporter.com), Best Italian Travel Blog per Lonely Planet e vincitore di diversi Premi Stampa

  3. Pingback: I blog di viaggi che dovreste leggere – p...
I commenti sono disattivati.
footer logo
Fatto con per te