Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   7 minuti di lettura

Se c’è una cosa per cui vale davvero la pena di visitare Madrid, questa è la sua incredibile offerta culturale, che può tenervi occupati dalle prime ore del mattino fino a notte fonda. Prendere un caffè in uno dei tanti locali impregnati di storia può essere l’alternativa più mattiniera, passare una serata flamenca la più notturna. Ma, tra queste due, si apre un mondo di possibilità. Così tante che, se siete solo di passaggio, vi verrà voglia di fermarvi per più tempo…o tornare il prima possibile!

Per facilitare la vostra visita, ecco i nostri consigli sulle cosa vedere a Madrid. Mettete una croce ogni volta che realizzate una di queste esperienze e quando le avrete provate tutte… beh, complimenti, allora sarete diventati quasi dei madrileños!

1. Cercare alla Puerta del Sol il Km 0

Anche se la piazza più centrale e famosa di Madrid ha illustri inquilini, come l’Oso e il Madroño, è importante anche volgere lo sguardo verso terra, dove una targa segnala il punto esatto in cui nascono le sei strade radiali di Spagna. Un indizio: si trova davanti alla Real Casa de Correos.

Targa pedonale Puerta del Sol km 0

2. Passeggiate per ascoltare e apprendere

Dove visse Cervantes, quale re presiede la Plaza Mayor, che leggende si celano dietro l’uno o l’altro palazzo… In modo originale e divertente, le Visite Guidate Ufficiali organizzati dalla Oficina de Turismo de Madrid invitano a conoscere la città da una prospettiva differente.

Palazzo in Plaza Mayor, Madrid

3. Un “chocolate con churros”

Per fare colazione, merenda o recuperare le energie dopo una notte di festa… nessuno può sentirsi davvero madrileño se non li prova almeno una volta! Quella dei churros, composto da pastella fritta con una spolverata di zucchero, con la cioccolata calda è una tradizione che risale al secolo XIX.

Churros e cioccolata calda

4. I bar all’aperto de La Latina

Non solo per fare un aperitivo o provare le tapas, ma anche per prendere un po’ di sole, sia d’estate che d’inverno. La Latina, un labirinto di viuzze gremite di bar e locali! Si tratta del quartiere più tradizionale di Madrid, possiede inoltre belle piazze e alcuni giardini segreti per rilassarsi e scappare dal caos cittadino.

Quartiere Latina a Madrid

5. Comprare antichità a El Rastro

Il mercato all’aperto più famoso di Madrid è attivo solo la domenica mattina e i giorni festivi, ma i negozietti di antiquariato e chincaglierie dei dintorni sono aperti tutti i giorni, un’occasione unica per perdersi tra gli oggetti più disparati. C’è sempre qualche tesoro che vi sta aspettando!

El Rastro, mercato di scarpe

6. Fare un giro e fermarsi a mangiare al mercato

Il Mercado de San Miguel, al lato della Plaza Mayor, e il Mercado de San Antón, nel quartiere di Chueca, non sono solo spazi dove fare spese ma anche autentici punti dove ci si incontra per bere qualcosa e degustare i migliori prodotti freschi. Cosa ve ne pare ad esempio di ostriche e champagne?

Ingresso Mercado San Miguel

7. Girovagare per la Madrid de los Austrias

Palazzi, monasteri, chiese barocche, ma soprattutto angolini pieni di fascino. Il quartiere con più storia di Madrid (il nome “Madrid de los Austrias” è utilizzato per indicare la parte vecchia del centro città), è il miglior luogo per perdersi. Negozi vecchi di centinaia d’anni e laboratori artigiani danno ancora più colore e personalità alle sue strade.

Piazza nel Centro Storico Madrid

8. L’ora del cambio della guardia

Pifferi e tamburi accompagnano il passaggio degli alabardieri nel solenne momento del cambio della guardia reale, che ha luogo il primo mercoledì del mese (se il tempo e gli atti ufficiali lo permettono) nel Palazzo Reale. In totale, vi prendono parte 400 persone e 100 cavalli.

Copricapo, cambio della guardia

9. Qual è il mistero di Las Meninas?

Per scoprire le incognite e i segreti che si celano dietro l’opera maestra di Velázquez, bisogna ammirare con calma il quadro nel Museo del Prado, una delle pinacoteche più famose e importanti della Spagna. Lì, il dipinto convive con altre tele di artisti imprescindibili come Tiziano, Raffaello, Rubens, Goya ed El Bosco.

Dipinto Las Meninas

10. Lezione di storia nel Paseo del Arte

I suoi 2 km di lunghezza sono sufficienti per viaggiare attraverso tutta la storia della pittura occidentale. Un grande viale culturale dove passare dal Jardín de las Delicias di El Bosco (Museo del Prado) alle creazioni di Edward Hopper (Museo Thyssen-Bornemisza) per finire davanti al Guernica di Picasso (Museo Reina Sofía).

Paseo dell'arte

11. Prendere una barchetta nel parco El Retiro

Ci sono un angelo caduto, un palazzo di cristallo, un antico caseificio e un cipresso che, con i suoi quasi 400 anni di storia, è l’albero più antico di Madrid. Camminare tra i sentieri del parco de El Retiro, autentico polmone verde della città, è sempre un piacere. Come lo fare un giretto in barca nel suo stagno.

Parque del retiro, lago di Madrid

12. Imparare lo spagnolo mentre assaggiate alcune tapas 

Madrid è una destinazione perfetta per gli stranieri che abbiano voglia di migliorare il proprio spagnolo. La Reale Accademia della Lingua e l’Instituto Cervantes hanno infatti qui la propria sede. Ma le migliori conversazioni sorgono sempre spontaneamente in un bar qualsiasi davanti a una caña con tapas.

Amici al bar di tapas

13. Un cocido a fuoco lento

Per prima cosa la zuppa, poi i ceci e le verdure e per ultimo la carne. Il cocido madrileño è principalmente un bollito che si serve in più tempi, il piatto star della gastronomia locale. Assolutamente da provare tra le tante cose da mangiare a Madrid, facile da trovare poiché i ristoranti tradizionali lo includono sempre nel proprio menù.

Cocido madrileño

14. Cambio di look a Malasaña e Triball

Abbigliamento spensierato, divertente, originale e con un tocco vintage. In questi quartieri di tendenza, solo a un passo dalla Gran Vía, si trovano molti negozietti interessanti, una meta imprescindibile quando si vuole visitare Madrid. La calle de Fuencarral è la spina dorsale della zona.

Barbiere di madrid

15. Shopping nel Barrio di Salamanca

Punto di riferimento per tutti gli appassionati di shopping, è una luccicante passerella di moda. Così si presenta calle Serrano e tutte quelle che la circondano; negozi di scarpe, gioiellerie e famose boutique nazionali e internazionali esibiscono le loro sofisticate creazioni in vetrine che sono tutte una tentazione.

Quartiere Salamanca

16. Una foto con Don Chisciotte

Il cavaliere e il suo fedele scudiero, Sancho Panza e Don Chisciotte sono i personaggi del romanzo scritto da Cervantes nel 1605 e diventato una pietra miliare della letteratura spagnola. Famosissimi in tutto il mondo, sono i più fotografati della Plaza de España. D’obbligo uno scatto con loro!

Don Quijote e Sancho Panza

17. In bicicletta per Madrid Río

O con i pattini, oppure camminando. Il nuovo parco sulle rive del fiume Manzanares è un succedersi di zone verdi, aree di gioco e ponti che sono vere opere d’arte contemporanee. Per chi ha voglia di “mare” a Madrid Río c’è addirittura una spiaggia, con un sacco di servizi che vanno dall’area picnic fino a un sentiero botanico!

Ponte ciclabile, Madrid

18. Case che sono musei

La casa dove visse Lope de Vega (Metro: Antón Martín) ha un frutteto e belle camere con mobili d’epoca. Quella di Joaquín Sorolla (Metro: Iglesia), un prezioso giardino e il laboratorio dove il pittore realizzò alcune delle sue opere più importanti. Si tratta di piccoli e intimi musei, tra i quali segnaliamo anche il Cerralbo (Metro: Plaza de España), il Lázaro Galdiano (Metro: Rubén Darío) o quello del Romanticismo (Metro: Tribunal), ospitati in antichi palazzi.

Musei di Madrid

19. Impronte letterarie

Gli amanti della letteratura non possono visitare Madrid senza passare per il Barrio de Las Letras! I versi di José Zorrila, autore del Don Giovanni Tenorio, accompagnano i nostri passi. Esattamente  come altri frammenti di opere di grandi scrittori quali Cervantes, Quevedo o Góngora.

 Barrio de Las Letras

20. Sostenere le torri inclinate

Le Torri Kio o Puerta de Europa, inaugurate nel 1996, si trovano nella piazza di Castilla, il loro impatto sullo skyline di Madrid le rendono un vero e proprio simbolo cinematografico. Da non perdere! Enormi, statutarie ed impressionanti sono assolutamente da vedere e fotografare.

Torri Kio a Madrid

21. Ammirare la grandezza del toro

La Plaza de Toros de Las Ventas è la più importante del mondo e il suo pubblico ha fama di essere molto esigente; non c’è torero che non sogni di vivere qui un pomeriggio di gloria e di uscire dalla porta principale. Che siate favorevoli o meno alla tradizione della corrida, questo è un luogo da vedere perché fortemente legato alla storia della città.

Plaza de Toros, las ventas, Madrid

22. Modi di celebrare un gol

Ami il calcio e lo sport? Allora non puoi non assistere a una partita al Santiago Bernabéu (uno degli stadi più grandi al mondo), lo stadio del Real Madrid, o nel Vicente Calderón, feudo dell’Atlético de Madrid, può essere un’esperienza unica che si può completare con una visita ai rispettivi musei.

Stadio Santiago Bernabeu

23. Con la migliore vista

Impossibile resistere alla bellezza della città da questa altezza. I punti panoramici di Centro (Metro: Banco de España)  e il Círculo de Bellas Artes (Metro: Sevilla) offrono, inoltre, ristoranti e bar dove prendere un drink. A Madrid poi bisogna sempre guardare in alto: alcuni hotel hanno infatti terrazze molto animate!

Vista terrazza di Madrid

24. Un panino con calamari nella Plaza Mayor

Nonostante la capitale spagnola non sia esattamente una località marina, i calamari fritti nel pane sono imperdibili quando si visita Madrid! Non c’è nulla di più tipico! E, nei dintorni di Plaza Mayor, troverete un’infinità di bar per provare questa saporitissima tradizione, come ad esempio il Bar la Campana a pochi passi da Plaza Mayor.

Panino con calamari

25. Tramonto nel Templo di Debod

Costruito in Bassa Nubia nel secolo II a.C., il tempio è un regalo dell’Egitto alla Spagna per l’aiuto nel recupero di monumenti durante la costruzione della diga di Assuan. Il tempio si trova a poca distanza da Plaza de España, da qui si gode il miglior tramonto della città, con la sierra de Guadarrama all’orizzonte.

Tempio di Bebod

26. Serate a ritmo di flamenco

Madrid è la capitale mondiale del flamenco, dichiarato Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Il ballo e il canto sono pura emozione, sentimenti a fior di pelle che fanno rabbrividire chi lo vede e lo ascolta. La città è piena di tablaos (locali) dove vivere una notte indimenticabile nel segno di questa grande arte.

Ballerina di flamenco

27. Fare le ore piccole a Chueca

Il quartiere di Chueca è meravigliosamente diverso, cosmopolita e aperto, essendo il centro nevralgico del collettivo LGTB e delle celebrazioni dell’Orgoglio gay che si tengono ogni anno ad inizio luglio. I suoi locali, divertenti e alternativi, sono perfetti per chi vuole vivere la notte.

Semaforo LGBT nel quartiere Chueca

28. Che spettacolo!

La centenaria Gran Vía di Madrid è una delle principali vie della capitale, viene considerata come il viale dello spettacolo, luci, colori e suoni si mescolano in un brulichio di persone. I suoi teatri accolgono durante tutto l’anno musical e altre produzioni imperdibili e il programma riserva sempre piacevoli sorprese!

Gran Via, Madrid di notte

29. Una notte all’opera

Il Teatro Real de Madrid, inaugurato nel 1850, è uno dei grandi palcoscenici d’Europa. Per un periodo fu anche sede del conservatorio, con una programmazione molto curata che accoglie le voci più importanti della lirica mondiale. Un gran tempio dell’opera che si può anche ammirare con una visita guidata.

Teatro Real, Madrid

30. E per finire l’anno in bellezza, las uvas!

Il 31 dicembre tutta la Spagna accoglie l’anno nuovo davanti all’orologio della Puerta del Sol. La tradizione spagnola dice che per ogni rintocco della campana, che suona la mezzanotte, bisognerebbe mangiare un chicco d’uva. Un classico rituale per propiziare la sorte ed esprimere un desiderio. Magari, quello di tornare a Madrid…

Uva da mangiare ascoltando l’orologio di Puerta del Sol

Se vi sono piaciuti i nostri consigli e vi è venuta voglia di visitare la frizzante capitale spagnola, cercate le nostre migliori combinazioni di volo + hotel per Madrid e poi, per godervi la capitale senza spendere un occhio, seguite i consigli della nostra Low Cost Guide.

3 responses to “Cosa vedere a Madrid: 30 esperienze da non perdere

I commenti sono disattivati.
footer logo
Fatto con per te