Roadtrip

Preparatevi a vivere un’esperienza indimenticabile: ecco i migliori road trip del mondo

Mettetevi al volante, abbassate i finestrini, alzate la musica: ed ecco che inizia l’avventura! Queste sono le emozionanti fasi che precedono un viaggio on the road, e l’adrenalina e la voglia di scoprire aumentano. E c’è qualcosa che unisca di più di un viaggio on the road? I paesaggi e le esperienze vissute rimarranno per sempre nei vostri cuori.

header-porto

Informazioni sull'itinerario

Quando sentite la parola “road trip” probabilmente vi vengono in mente paesaggi californiani con tramonti sul mare e onde perfette per fare surf. Be', non c’è bisogno di andare così lontano per fare un viaggio in auto epico, con tutti questi ingredienti e molto di più: buon cibo, gente cordiale e semplice e viste panoramiche sull'Atlantico che vi ruberanno il cuore. È tutto vero! Stiamo parlando del Portogallo.

È un paese che riserva delle sorprese nascoste ai viaggiatori, soprattutto per quelli come voi, che preferiscono viaggiare guardando attraverso il finestrino. Da Porto (in Italia chiamato anche Oporto) a Faro, questo tour del Portogallo può diventare una delle migliori esperienze della vostra vita.

  • Città di partenza: Porto
  • Città di arrivo: Faro
  • Durata: 15 giorni
  • Percorso: 590 km

Per arrivare a Porto potete prenotare un volo. Alcune compagnie aeree, come Ryanair e Tap Portugal, hanno voli diretti per questa città portoghese. Al ritorno potrete prendere un volo da Faro.

porto

 

Se volete noleggiare un'auto per la vostra prossima vacanza potete prenotarla dalla nostra pagina: confrontate fino a 900 compagnie in oltre 50 000 località.

noleggio auto

 

Tappe consigliate


Porto
La seconda città del Portogallo in ordine di importanza è il punto di partenza di questo viaggio. Però prima di lanciarci in strada, perché non fare un giro? Il migliore programma a Porto è non avere un programma. Gironzolare tra edifici coperti di azulejos (delle piastrelle colorate) e passeggiare in riva al Douro sono solo alcune tra le fantastiche cose che potrete fare! Certo, destinate anche parte del tempo alla visita dei monumenti più importanti della città, come La Torre dei Chierici, dove dovrete salire più di 200 scalini ma potrete poi vedere Porto da un punto di vista unico, o la Libreria Lello, a pochi metri dalla torre e conosciuta in tutto il mondo grazie alla sua apparizione nei film di Harry Potter. Infine, se passerete la notte in questa città, il consiglio è di visitare una cantina in cui si produce il Porto, il famoso vino della città, e partecipare a una degustazione. 

Nazaré
A circa 100km da Lisbona si trova questa cittadina della Costa da Prata (Costa d’Argento), dove modernità e tradizione si fondono alla perfezione. Le sue spiagge sono molto famose tra i surfisti grazie alla dimensione delle onde: nel 2011 il surfista hawaiano Garret McNamara ha cavalcato un’onda di 23,77 metri a Praia do Norte, battendo il record mondiale. Perciò, se volete iniziare a fare surf, questa è una buona occasione per testare le vostre abilità sulla tavola. Se avete intenzioni più tranquille, niente paura! Nazaré sarà in grado di trasportarvi in un’altra epoca, quella in cui i pescatori lavoravano con le loro mani e le donne aggiustavano le reti con un’abilità sorprendente. Dovrete assolutamente visitare il quartiere di Sitio, ne vale davvero la pena: c’è una stupenda vista panoramica sulle spiagge.

Pinache
Al di là delle mura del XVI secolo che circondano parte della città, si estendono le spiagge di Peniche, che da decenni sono famose tra i surfisti. Infatti a Peniche si svolgono raduni annuali di surfisti e non è difficile vedere onde impressionanti (di più di 4 metri) in spiagge come Supertubos o Lagide. Se vi prende voglia di fare surf, potete rivolgervi a uno degli innumerevoli surfcamp e prendere qualche lezione. Oltre agli sport acquatici, una delle principali attrattive di Peniche sono senza dubbio le Isole di Berlenga. Raggiungere da Peniche questa riserva naturale è facile, basta prendere il traghetto (Viamar), ma non sarà altrettanto facile dimenticare i paesaggi naturali di quella che viene ritenuta la prima Riserva della Biosfera.

Cascais
Lo slogan di Cascais è “Vieni per un motivo, resta per molti”. Con una promessa del genere, chi può resistere alla tentazione di fermarsi in questa cittadina portoghese a soli 25km da Lisbona? Cascais all’inizio del secolo era il rifugio del jet-set portoghese, e ancora oggi è considerata una delle zone più care del paese. Se durante il viaggio volete togliervi uno sfizio mangiando in un ristorante di lusso, giocando a golf, assistendo al GP di Motociclismo o giocando al casinò, questo è il posto giusto.

Lisbona
Benvenuti nella capitale! Lisbona non solo segna la metà del vostro road trip, ma è anche la fermata giusta per ricaricare le batterie e riposarsi almeno qualche notte. Un modo pratico per scoprire la città è il tram: l’ Elétrico 28 è esso stesso un monumento e vi farà vedere molti degli angoli più simbolici della città. È interessante visitare anche la Torre di Belém, una delle 7 meraviglie del Portogallo, il Monastero dos Jerónimos e il Parco delle Nazioni, dove si svolse l’Expo ’98. Quando fa sera è il momento di avvicinarsi al Bairro Alto: questo quartiere, con le sue strade affollate e piene di bar, è il posto ideale per incontrare la gente del luogo e bersi una birra. Ah, non dimenticate di visitare il Castello di São Jorge prima di andarvene, solo lì avrete Lisbona ai vostri piedi. 

Sagres
Prima di arrivare in questa piccola località, passerete per delle spiagge che meritano una fermata: Praia de Amoreira, Praia de Arrifana e Praia do Amado. Sarà meglio che la batteria della vostra macchinetta fotografica sia carica, perché i paesaggi rossastri di quest’ultima spiaggia sono unici! Una volta giunti a Sagres, la cosa più interessante da fare (a parte il surf nelle sue spiagge) è andare fino a Cabo de São Vicente. Qui è dove finisce il Golfo di Cadice, e nell’epoca dei romani, dove oggi c’è un faro, c’era un santuario dedicato al dio Saturno. 

Faro
È il luogo perfetto per salutare il Portogallo. Anche se l’Algarve è una delle zone più turistiche del paese, è innegabile la bellezza dei suoi paesaggi e soprattutto delle sue spiagge. Inoltre, dopo aver percorso più di 500km, vi sarete meritati qualche giorno di relax. Il programma può essere di visitare La Praia da Marinha (una delle 100 spiagge più belle del mondo secondo la Guida Michelin) e passare la giornata a fare snorkeling. Dopodiché potrete recuperare le forse con una bella birra fresca portoghese, la Super Bock. Se volete evitare i turisti e sapete mantenere un segreto, sappiate che Praia de Barreta è una delle meno frequentate dell’Algarve e di conseguenza è una delle meglio conservate. 

Recuperare le energie

Francesinha

È decisamente il carburante di cui il vostro corpo ha bisogno per iniziare questa avventura. La francesinha è un piatto tipico di Porto ed è una specie di panino con diversi tipi di carne, salumi e uovo fritto, con del formaggio fuso sopra e intinto in una salsa piccante fatta con birra e pomodoro. Provate questa bomba, tanto calorica quanto squisita, nel Cafè Santiago e al Lado B Cafè.

francesinha-porto

Ovos Moles de Aveiro

Se avete bisogno di energia in piccole dosi, non esitate a prendere qualche ovos moles nella regione di Aveiro, dei dolci fatti con i tuorli dell’uovo.

Bacalhau à brás

Quando passate per Lisbona, andate al Café Martinho de Arcada, in Praça do Comércio 3. Qui Fernando Pessoa scriveva poesie a colpi di penna d'oca e assenzio. Fondato nel 1782, è il café più antico di Lisbona ed è il luogo perfetto per provare questo piatto tipico portoghese a base di baccalà.

Sardine e pesce alla brace

Dal mare alla tavola. Così si mangia il pesce a Peniche, uno dei migliori posti del Portogallo per gustare del pesce fresco cotto alla brace.

Açorda

Ok, magari se vi trovate nelle spiagge di Alentejo una minestra non è proprio quello che vi attira di più, però se dopo tutta quella strada avete bisogno di sistemarvi lo stomaco, questa minestra a base di aglio, olio, acqua e pancarrè vi farà bene.

Cataplana di pesce e frutti di mare

E’un piatto tipico dell’Algarve preparato con i prodotti del mare, il finale perfetto di una giornata in spiaggia.

Café Martinho da Arcada

Nella Plaçá do Comércio 3 si trova il luogo dove Fernando Pessoa scrisse poesia a colpi di piuma e assenzio. Fondato nel 1782 è la caffetteria più antica della capitale e il luogo perfetto per assaggiare il bacalhau à brás.

martino-portugal

Informazioni utili per il viaggio

  • Per guidare in Portogallo la cosa più importante è avere una patente di guida valida e ricordarsi di metterla in valigia! I viaggiatori dell’area europea in Portogallo possono usare le loro patenti, e solo chi viene da fuori l’Unione Europea dovrà avere anche un permesso internazionale di guida, che deve essere rilasciato dal paese d’origine.
  • La circolazione in Portogallo è abbastanza simile a com'è in Italia. Il limite di velocità nelle autostrade è di 120km/h, di 50km/h nei centri abitati e di 90km/h nelle altre strade.
  • È importante che vi diate il cambio alla guida, e se vi fermate per bere una birra fatelo con moderazione, considerando che il limite consentito è dello 0,05%.
  • Se la polizia vi sanziona, può esigere il pagamento immediato della multa.
  • In Portogallo esistono caselli senza barriere in cui è necessario avere un dispositivo elettronico per pagare, simile al Telepass italiano. Se state guidando e vedete un segnale che dice “electronic toll only”, significa che state per entrare in un’autostrada in cui devono circolare solo auto dotate di un sistema di telepedaggio.
  • Se andate in Portogallo in macchina, è meglio fare un rifornimento in Spagna prima di passare la frontiera, dato che la benzina costa circa 0.30€ in meno.

faro-portugal

Mappa

Inizia a visualizzare il tuo viaggio!

portugal

Quando andare

Vi sveliamo qual è la migliore epoca per un roadtrip in Portogallo. Prendete nota e iniziate a preparare il vostro viaggio!

porto1 porto2

Vi è venuta voglia di viaggiare?

Scoprite le migliori offerte per volare a Porto, in Portogallo

Cerca Voli

header-ireland

Informazioni sull'itinerario

Provate a immaginare il road trip perfetto. Di sicuro penserete a delle strade che attraversano paesaggi degni di un documentario di National Geographic, soste con vedute panoramiche ed esperienze in posti unici che si possono raggiungere solo in auto. E un viaggio on the road in Irlanda è proprio tutto questo! Potrete vedere le scogliere su cui si infrange l’oceano Atlantico, attraverserete verdi praterie, tra mucche e pecore, e ammirerete castelli in grado di farvi fare un salto indietro nel tempo. Questo è quello che vi aspetta nella strada che separa le contee di Donegal e Cork, e che passa accanto alla selvaggia costa atlantica, conosciuta come la “Wild Atlantic Way”.

  • Città di partenza: Donegal
  • Città di arrivo: Kinsale
  • Durata: 10/12 giorni
  • Percorso: 530 km

Per arrivare in Irlanda potete scegliere tra diversi aeroporti, come quello di Dublino, quello di Cork, l’Aeroporto di Irlanda Ovest Knock e quello di Shannon, ad ovest dell’isola. L’aeroporto di Dublino è quello che ha più traffico aereo, le migliori connessioni e per cui spesso si trovano i migliori prezzi per i voli. Per il ritorno, una volta terminato il viaggio e arrivati a Kinsale, la migliore opzione è prendere l’aereo a Cork. Potrete prendere un volo diretto per Dublino con compagnie aeree come Ryanair o AerLingus.

donegal-ireland

 

Se volete noleggiare un'auto per la vostra prossima vacanza potete prenotarla dalla nostra pagina: confrontate fino a 900 compagnie in oltre 50 000 località.

noleggio auto

 

Tappe consigliate


Donegal Town
Sapete che Donegal, in gaelico Dun na nGall, significa “forte degli stranieri”? L’origine del nome risale all’epoca vichinga, e questo può darvi un indizio su quello che troverete: paesaggi e storia. Lo stesso castello di Donegal o le rovine del monastero francescano ne sono un esempio. Se vi siete dimenticati di mettere un maglione in valigia o volete prendere qualcosa per ricordo, addentratevi nelle vie della città e prendetevi uno dei tanti pezzi di artigianato moderno e tradizionale che vedrete nelle vetrine dei negozi.

Mullaghmore Head
Tra la contea di Donegal e di Sligo troverete un’infinità di spiagge su cui si infrangono le onde selvagge dell’Atlantico, ma per chi non si accontenta il posto giusto è Mullaghmore Head. Un consiglio di viaggio: le onde migliori ci sono nel mese di marzo.

Achill Island
Nella contea di Mayo, attraversate il ponte e arrivate alla isola di Achill. Qui troverete villaggi abbandonati e incredibili spiagge deserte (ebbene sì, proprio deserte!) dove il verde delle scogliere arriva fino al mare.

Connemara National Park
Oscar Wilde definì questo parco naturale come la “bellezza selvaggia”, perciò se dopo Westport volete tornare ai paesaggi e al contatto con la natura, questo è il posto che fa per voi. Qui sono possibili infinite attività: ad esempio, si può fare un giro su un pony o esplorare Killary Harbour, uno stretto braccio di mare dove potrete vedrete delfini, fare escursioni in kayak e mangiare cozze.

Scogliere di Moher
120 metri di altezza, il rumore delle onde, la brezza dell’Atlantico…è una tappa obbligata! Si paga l’entrata, ma ne vale assolutamente la pena considerando i paesaggi di questo luogo Patrimonio dell’Unesco. Potrete fare delle escursioni di 2-3 ore, per conto vostro o con una guida.

Limerik
È la terza città più popolosa del paese e tutti gli angoli della zona antica sembrano raccontare una storia antichissima abitata dai vikinghi. Non perdetevi Kings Island, il centro dove si trovano le principali attrazioni turistiche come il Castello di King John.

Loop Head (Capo Loop)
Guidare in questa zona è immergersi nei contrasti. L’erba si estende fino alla fine delle scogliere, enormi rocce grigie contro qui sbattono le onde dell’oceano. È una buona sintesi di quello che è la Wild Atlantic Way. Un consiglio di viaggio: salite sul faro e avrete una vista panoramica impressionante, da Kerry alle scogliere di Moher.

Old Head of Kinsale
La cosa più interessante sono le numerose storie di questa regione. Essendo al tempo dei Vichinghi un luogo di scambio di merci, Kinsale svolse un ruolo fondamentale nella storia irlandese. Nel 1601 le truppe spagnole entrarono nel porto e la città fu messa sotto assedio. In una drammatica notte del 1915, il transatlantico Lusitania fu affondato da un sottomarino tedesco U-Boat appena fuori l’Old Head of Kinsale. 

Recuperare le energie

Frutti di mare freschi

Se siete tra quelli che aspettano sempre l'occasione giusta per abbuffarsi di frutti di mare, Donegal vi sembrerà il paradiso.

Westport Festival of Food and Music

Ogni anno a fine giugno si celebra questo festival in cui potrete immergervi nell’autentica atmosfera irlandese. Oltretutto si tiene nella Westport House, un’imponente residenza del XVIII secolo, attualmente abitata dal marchese di Sligo.

Linnane’s Lobster Bar.

Nel molo di New Quay, poco distante dalle scogliere di Moher, troverete questo ristorante che serve pesce e frutti di mare freschi da nientemeno che 300 anni. L’esperienza è arte!

westport-house-ireland-2

Ostriche

Se vi trovate a Galway a metà settembre, sicuramente vi imbatterete nel Galway International Oyster and Seafood Festival. Tenete pronti i bavaglini perché tutte le specialità culinarie a base di ostriche e frutti di mare della zona vi faranno a dir poco venire l’acquolina in bocca!

Kinsale Gourmet Food Festival

Si tiene ad ottobre e fa quasi sempre il tutto esaurito. Quindi se avete voglia di assaggiare aragoste, granchi, gamberi, formaggi e salumi artigianali (e molto altro), è meglio prenotare in anticipo. Se vi considerate degli amanti della tavola, non potete perdervi questo festival.

kinsale-ireland

Informazioni utili per il viaggio

  • Il primo dubbio che sorge al momento di noleggiare un auto in Irlanda è: “Saprò guidare a sinistra?”. La risposta (ottimistica e onesta) è sì! Dovete tenere presente che cambia unicamente la posizione del volante e del cambio, i pedali sono nello stesso ordine, perciò è solo questione di abitudine. Sicuramente all’inizio sbatterete la mano destra tentando istintivamente di cambiare marcia, ma non succederà a lungo. Per quanto riguarda il cambiare le marce, se credete che farlo con la mano sinistra possa risultarvi troppo complicato, potete comunque scegliere di noleggiare una auto con il cambio automatico. L’unica raccomandazione è di prestare grande attenzione nelle rotonde e quando vi immettete nelle strade, perché all’inizio è normale avvicinarsi troppo alla parte sinistra della carreggiata. Fare un po’ di pratica fa parte dell’avventura!
  • In genere sia nell’auto che nelle strade la velocità è indicata in km/h, ma potreste trovare anche qualche indicazione in miglia. Ricordate che 1 miglio equivale a 1.6 km.
  • Nella Repubblica d’Irlanda i nomi delle strade iniziano con le lettere. Quindi, le autostrade iniziano con la “M”, le strade nazionali hanno una “N” davanti e quelle regionali una “R”.
  • I limiti di velocità sono simili a quelli italiani: in autostrada il limite è di 120km/h o 75mi/h. Nelle strade nazionali la velocità massima consentita è di 100km/h o 60mi/h e in quelle regionali di 80km/h o 45mi/h.
  • Per guidare in Irlanda non serve nessun permesso speciale, basta la patente di guida del tuo paese.
  • Che in Irlanda piova sempre non è una leggenda. Tenetelo in conto prima di organizzare il percorso e calcolate qualche giorno in più, nell'eventualità che la pioggia renda impossibile la guida.

irlanda

Mappa

Inizia a visualizzare il tuo viaggio!

irlanda

Quando andare

Vi sveliamo qual è la migliore epoca per un roadtrip in Irlanda. Prendete nota e iniziate a preparare il vostro viaggio!

dublin1 dublin2

Vi è venuta voglia di viaggiare?

Scoprite le migliori offerte per volare a Dublino, in Irlanda

Cerca Voli