Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   5 minuti di lettura

Dalle famose vette dell’Everest e dell’Himalaya, teatro delle avventure di mitici escursionisti e di appassionati della montagna che hanno qui coronato il sogno di una vita, ai tunnel desolati del Grand Canyon passando per le scogliere a picco sul mare della Corsica, nel mondo ci sono trekking per tutti i gusti. Noi ve ne presentiamo 10 tra i più spettacolari del pianeta. Se vi piace camminare e siete amanti dei viaggi, questo elenco vi farà venire subito voglia di infilarvi gli scarponi, preparare lo zaino e partire, ma attenzione: i percorsi sono impegnativi e adatti solo a persone allenate. Dovrete fare una bella sudata, ma verrete ricompensati da panorami mozzafiato e dalla soddisfazione di aver portato a termine un’impresa grandiosa!

1. Campo base dell’Everest, Nepal

base camp everest
source: huwowenthomas su flickr

Probabilmente il trekking più famoso e (a detta di chi l’ha provato) il più bel viaggio in montagna del mondo, è un percorso che in tre settimane porta ad esplorare il distretto nepalese di Khumbu, fino a raggiungere un’altezza di 5,545 m. Oltre al fatto di poter ammirare alcune delle vette più alte del mondo (Everest, Lhotse, and Lhotse Sar), sono anche l’accoglienza della gente e il fascino della cultura budddhista a rendere indimenticabile l’esperienza.

Per raggiungere il Campo Base dell’Everest, vola a Kathmandu

2. Cerro Chaltén, Patagonia, Argentina

cherro chaltén
source: SN#1 su flickr

La località di El Chaltén si trova a sudovest della provincia di Santa Cruz in Argentina e occupa una posizione privilegiata, tra i monti più alti della regione, il Fitz Roy (3.441 m), il Cerro Torre (3.128 m) e il Cerro Chaltén (3.375 m). Quest’ultimo offre una vista sulle steppe della Patagonia da sogno, specialmente all’ora del tramonto, ma lo splendore di tutti gli ambienti attraversati durante il trekking (pianure, ghiacciai, cascate…) vi resteranno nel cuore.

Per raggiungere Cerro Chaltén e la Patagonia Argentina, vola a El Calafate

3. Inca Trail, Perù

inca trail

Percorrere questo itinerario che collega la cittadina di Cusco alle rovine di Machu Picchu ed è stato costruito dagli Incas, è il sogno di tutti gli appassionati di trekking. Si può fare in circa 5 giorni e non è particolarmente impegnativo, anche se richiede un minimo di cautela per l’altitudine elevata (siamo a più di 3.500 metri slm!). Dai tre passi che si attraversano lungo il percorso si gode di una fantastica vista sulle altre cime e sui boschi…e poi c’è la magia delle rovine! Unico neo: è il trekking più famoso di tutto il Sud America, perciò non aspettatevi di essere immersi nella solitudine…

Per raggiungere l’inca Trail, vola a Cuzco

4. Grinderwald, Svizzera

eiger

La “famigerata” nord del monte Eiger è la parete più famosa di tutto l’arco alpino, e questo trekking vi porta proprio lì, nell’Oberland bernese; potrete ammirare la verde valle di Grindelwald e le foreste di abeti e riposarvi al rifugio Faulhorn, appollaiato sul monte omonimo alla rispettabile altezza di 2680 metri.

Per raggiungere la Grindelwald e l’Eiger, vola a Berna

5. Montagne della Luna, Uganda

uganda montagne luna
source: clemgirardot su flickr

Nel 1906, Luigi Amedeo di Savoia è stato il primo a compiere una ricognizione completa dell’intero sistema montuoso e ad esplorare la magica foresta ugandese fatta di piante gigantesche tra cui si aggirano scimpanzé, scimmie e leopardi. L’obiettivo di questo trekking è raggiungere la Cima Margherita del Monte Stanley, a 5.110 metri, e per centrarlo camminerete per 3 giorni attraverso due passi fino al campo base di Bujuku, da cui iniziare la scalata sui ghiacciai. In vetta vi aspetta una vista stupenda del bacino del Congo.

Per raggiungere le Montagne della Luna, vola a Entebbe

6. Overland Trail (Overland Track), Australia

overland Australia

80 km di percorso che si snoda tra le terre selvagge e affascinanti della Tasmania, tra montagne, laghi (il Crade st.Clair, il più grande e profondo lago in Australia), paludi e foreste. Potrete dormire in lodges lungo la strada e fare la conoscenza di molte specie animali e vegetali peculiari. L’escursione è di media difficoltà.

Per raggiungere l’Overland Trail, vola a Hobart

7. Pace Dogon (Pays Dogon), Mali

pays dogon mali
source: Alexbip su flickr

Un trekking di eccezionale valenza antropologica oltre che paesaggistica, che si snoda tra paesaggi lunari e villaggi di tradizione animista con le tipiche abitazioni  arrampicate sulle falesie. Il trekking può durare da un paio di giorni fino a dieci e non comporta particolari difficoltà a parte il calore elevato. Gli abitanti della zona, di antica etnia Dogon, sono amichevoli e sorridenti, e le loro usanze sono peculiari e interessanti. Ricordatevi però di partire con una buona dose di spirito di adattamento e apertura mentale.

Per raggiungere il Pays Dogon, vola a Bamako

8. GR20, Corsica

GR20

La Corsica non è solo un paradiso balneare, ma anche un’eccezionale destinazione per i cultori del trekking. A cui sicuramente dirà qualcosa la sigla GR20, il nome in codice di un itinerario di 170 km che passa tra boschi, laghi, terreni paludosi e pareti rocciose granitiche e che viene considerato uno dei percorsi escursionistici più spettacolari del mondo. Calcolate circa 15 giorni per portarlo a termine e una difficoltà media, che lo rende adatto agli esperti.

Per raggiungere la Corsica ed esplorare il GR20, vola ad Aiaccio

9. Himalaya, India

Ladakh Himalaya
source: M+M Photographers su flickr

Questo trekking in Ladakh, India, permette di conoscere uno dei versanti più interessanti dell’Himalaya: la Valle di Markha, dove si attraversano passi di più di 5000 metri, villaggi e monasteri buddhisti incantati, tra i più antichi della regione. L’escursione di 8/10 giorni è di media difficoltà.

Per raggiungere il Ladakh, vola a Nuova Delhi

10. Grand Canyon, Arizona, Stati Uniti

Grand Canyon

In questa incredibile meraviglia naturale, ancora intatta dopo milioni di anni, ci sono moltissime possibilità di trekking, sia nel South che nel North Rim. Ottenendo una particolare autorizzazione, rilasciata gratuitamente, è possibile campeggiare nel Canyon e quindi immergersi completamente nella maestosità della natura, ammirare i vari anelli di roccia e il fiume. Le numerose fonti d’acqua saranno una piacevole via di fuga dal caldo torrido, in quella che senza dubbio ricorderete come una delle escurisoni più impressionanti della vostra vita.

Per raggiungere il grand Canyon, vola a Las Vegas

x

Siete amanti della montagna e per voi l’inverno evoca immagini di vette innevate, ghiacciai e neve? Oppure siete tipi più casalinghi e apprezzate altri piaceri della stagione fredda? Raccontatecelo partecipando a #mywintergram!

footer logo
Fatto con per te