Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   1 minuti di lettura

Il Giappone è un Paese in cui l’età media della popolazione è molto elevata e allo stesso modo lo è il tasso di mortalità.
Stando ai dati del governo nipponico, nel solo 2010 sono morti in Giappone circa 1,2 milioni di persone, 55.000 in più rispetto al decennio precedente. Ma la cosa peggiore è che questi numeri sono destinati ad ingrossarsi a tal punto che si prevede che, a partire dal 2040, le onoranze funebri giapponesi riceveranno 1,66 milioni di cadaveri all’anno.

Date le tante richieste, e in seguito a questa previsione di crescita vertiginosa dei decessi, alcune persone hanno deciso di cercare un’alternativa ai normali riti funebri… e così hanno pensato di creare il primo hotel per defunti.

Un'immagine dell'hotel per defunti di Yokohama
Fonte: Reuters

Si, si, è proprio così! Il nuovo hotel Lastel sembra essere un normale hotel, come tutti quelli della città in cui si trova, Yokohama; sulla sua porta d’ingresso è addirittura presente la scritta “hotel” eppure, al suo interno, gli ospiti non sono esattamente quelli che ci si aspetterebbe di trovare in un normale albergo. A “riposare” in questa struttura sono, come detto, i defunti e lo fanno in camere a temperature molto basse.

Il prezzo si aggira sui 12.000 yen al giorno (circa 100 euro). I parenti del defunto possono lasciarne le spoglie mortali in una delle 18 stanze refrigerate per quattro giorni, dopodichè il corpo viene cremato.

In Giappone, sono in aumento coloro che regalano questo “soggiorno” ai loro cari passati a miglior vita…

One response to “In Giappone il primo hotel per defunti…

  1. Certo che i Giapponesi sono strani, hanno una cultura davvero bizzarra.

I commenti sono disattivati.
footer logo
Fatto con per te