Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   7 minuti di lettura

Casette bianche, mare turchese a perdita d’occhio, tramonti romantici, profumi mediterranei, rimandi mitologici… Questa è l’idea che la maggior parte di noi ha delle isole greche, tra le mete di mare più gettonate d’Europa. Ma con più di 5.000 tra isole e isolotti, scegliere non è facile, e fare una classifica delle più belle è un’impresa difficilissima. Noi vogliamo aiutarvi facendovi conoscere le nostre preferite.

E se volete scoprire quali sono le spiagge più adatte ai vostri gusti abbiamo selezionato per voi le migliori spiagge delle isole grechescoprite quale fa per voi, potrebbe essere la destinazione perfetta per le vostre prossime vacanze!

1. Santorini

santorini

Per la nostra prima scelta, giochiamo sul classico. Se cercate il mix perfetto tra gli ingredienti elencati all’inizio dell’articolo, uniti ad un pizzico di romanticismo e a un po’ di vita notturna che non guasta mai in vacanza, allora questa è l’isola giusta. Di origine vulcanica, le aspre spiagge nere contastano con il blu del mare e il bianco delle casette di Fira, paesino arrampicato sul versante ovest dell’isola da cui godere di tramonti mozzafiato.

Spiagge nere, rosse e bianche, pittoreschi paesini a strapiombo sulle montagne da cui godere di tramonti indimenticabili e un sacco di bar per scatenarsi quando cala il sole. Santorini è l’ideale per le coppie in cerca di romanticismo ma anche per gli amici che cercano un mix di relax balneare e divertimento.

  • Spiagge più belle: Red Beach, di color rosso scuro, la White Beach e Kamari e Perissa, le più attrezzate.
  • Come arrivare: in aereo con voli low cost da Milano, Bologna e Verona; in nave da Trieste, Venezia, Ancona, Bari o Brindisi via Patrasso.

VOGLIO ANDARCI!

2. Paxos

paxos

Molto vicina a Corfù, la seconda più grande tra le isole ioniche, si trova la minuscola, molto meno conosciuta ma assolutamente meravigliosa Paxos. Un’oasi di tranquillità perfetta per gli innamorati in cerca di intimità, che troveranno splendide spiagge e ristorantini che servono pesce fresco a Gaios, il centro principale. Il momento migliore per godersi l’atmosfera magica è la sera, qaundo le comitive di turisti sbarcati da Corfù per un’escursione giornaliera ripartono e voi potrete sedervi al tavolino di una taverna a bere un ouzo.

  • Spiagge più belle: Soulanena, Kloni Gouli, Gianna, Kipiadi (accessibile solo a piedi o in barca), baia di Sterna; ma il nostro consiglio è di avventurarvi a piedi e scoprire gli angoli migliori.
  • Come arrivare: in nave dall’Italia facendo scalo a Igoumenitsa (da lì 1.30 h di traghetto) o a Corfù (50 minuti di aliscafo).

3. Mykonos

mykontos

E’ scontato dire che Mykonos è la scelta migliore per chi vuole fare festa. L’atmosfera vacanziera e la voglia di divertimento si impossessano di chiunque sbarchi su quest’isola, diventata con gli anni tra le più popolari dell’intera Grecia. Il turismo non ha però intaccato la bellezza dei paesaggi, con le pittoresche case e viuzze di architettura cicladica e il mare cristallino. Scavando un po’ oltre le apparenze, l’anima di Mykonos resta quella del tradizionale villaggio di pescatori.

  • Spiagge più belle: Paradise Beach (affollatissima!), Elia, Kalafati, Panormos.
  • Come arrivare: in aereo con volo diretto (dall’Italia: Esayjet, Meridiana, Volotea); in nave fino a Patrasso, poi in autobus fino ad Atene da dove partono i traghetti per tutte le isole Cicladi.

VOGLIO ANDARCI!

4. Tilos

tilos

Monti e sentieri impervi su cui avventurarsi in escursioni e una fauna e flora selvatica ricchissime. Nella piccola e remota Tilos potrete trovarvi faccia a faccia con animali che vi faranno pensare di stare ad altre latitudini, come uccelli esotici e elefanti pigmei. Le stupende spiagge sono di sassi e piuttosto difficili da raggiugere, ma all’arrivo “rischierete” di essere gli unici visitatori, persino il 15 di agosto. E a quel punto sarete avvolti dalla pace e dalla natura.

  • Spiagge più belle: Eristos, Spiaggia Rossa, San Antonio.
  • Come arrivare: in aereo fino a Kos o Rodi ; in nave da Atene con la Blue Star Ferries, che serve tutta la rotta del Dodecaneso (Piraeus – Kalymnos – Kos – Rodi e Santorini – Astypalaia – Patmos – Lipsi –  Leros – Nisyros – Tilos – Symi – Kastellorizo).

5. Ikaria

Ikaria isole greche
Foto di kdask su flickr

Situata nel Mar Egeo, a circa 20 km da Samos, prende il nome da Icaro, che la leggenda vuole essere caduto in mare vicino a questa isola. La sua bellezza sta nell’essere così impervia: montagnosa e selvaggia, con viste mozzafiato, in alcuni punti resta quasi del tutto inaccessibile. Le piccole baie sono bellissime, si può rilassarsi nelle acque termali e l’architettura tipica trasporta in un’atmosfera d’altri tempi, amplificata dalla quiete che si respira.  Saranno tutte queste caratteristiche a rendere la popolazione di Ikaria tra le più longeve del pianeta?

  • Spiagge più belle: Iero, Agios Giorgi, Therma, Prioni, Kilosirtis.
  • Come arrivare: in aereo con voli giornalieri da Atene; in nave da Atene con la compagnia Aegeon Pelagos sulla rotta verso Samos.

6. Skyros

skyros

Nell’Arcipelago delle Sporadi, nella parte occidentale del Mar Egeo, Skyros è la più grande ma probabilmente anche la più tranquilla tra queste isole. Qui non c’è vita notturna, ma durante il giorno potrete noleggiare una bicicletta o un motorino e girovagare per le stradine interne fino ad intravedere una spiaggia all’orizzonte. La parte nord è verde e collinosa, mentre la parte sud è arida e spoglia. Un contrasto che vi farà innamorare!

  • Spiagge più belle: Gyrismata, Atitsa, Palamari e Ahrounes.
  • Come arrivare: in aereo con voli diretti da Atene e Salonicco; il traghetto è sconsigliabile in quanto i tempi di percorrenza sono molto lunghi.

7. Gavdos

Gavdos isole greche
Foto di Klearchos Kapoutsis

L’isola più meridionale d’Europa entra di diritto nella nostra classifica per la sua anima incontaminata e fedele alla tradizione. Qui le strutture turistiche sono poche, ma potreste anche dormire sulla spiaggia sotto le stelle, tanta sarà la pace che vi infonderà questo luogo. Le sue spiagge sono tra le più belle delle Grecia e probabilmente dell’intero continente e i pochi abitanti si mescolano ai nuovi residenti, per lo più artisti, che scelgono di vivere qui lasciando a casa orologi e cellulari. Da non perdere Capo Tripiti, il punto più a sud d’Europa.

  • Spiagge più belle: Agios, Ioannis e Potamos. L’80% delle spiagge sono naturiste.
  • Come arrivare: in nave da Creta con la compagnia Anandyk (circa 2h di navigazione).

8. Milos

Milos isole greche
Milos, foto di jdelard su flickr

La statua della Venere di Milo, uno dei simboli della bellezza classica per eccellenza, è stata scoperta qui. E non è difficile capire da dove sia venuta l’ispirazione: la piccola Milos è infatti un vero paradiso. Ancora fuori dai circuito del turismo di massa, quest’isola a sud-ovest delle Cicladi è caratterizzata da un paesaggio lunare, con rocce e terreno bianco. Ma il suo punto di forza sono le spiagge: 70 baie, molte di queste nascoste, tutte così belle da lasciare senza fiato. E, cosa più unica che rara d’estate, vuote!

  • Spiagge più belle: Papafragas, Sarakiniko, Pollonia, Papikinou.
  • Come arrivare: in aereo da Atene con Olympic Airlines. Da Atene in traghetto (9 h circa di navigazione)VOGLIO ANDARCI!

9. Creta

creta igliori spiagge greche

Culla della civiltà minoica e isola più grande di tutta la Grecia, Creta ha qualcosa per tutti i gusti: ampie spiagge attrezzate e scatenata vita notturna nella parte nord, cale più selvagge sulle coste meridionali e montagne nell’interno per immergersi nella natura. L’aspetto caraibico della laguna di Elafounissi, il magnifico palazzo di Cnosso e l’accoglienza degli abitanti dell’isola contribuiranno a farvi passare una vacanza indimenticabile.

370 kilometri di storia, miti e spiagge verdi, bianche e azzure. Questa è Creta, l’isola più grande delle oltre 5.000 che formano il paradisiaco arcipelago greco che accoglie i suoi visitanti con la leggende del Minotauro, le grotte in cui nacque nientemeno che Zeus e centinaia di spiagge tra una montagna e l’altra. La sua capitale, Heraklion, è una città moderna e offre ogni tipo di serivizio e siti archeologici capaci di farvi viaggiare nella storia fino all’epoca del Palazzo di Knosso, quando era molto più delle rovine che restano ora.

  • Le migliori spiagge: Spiaggia di Elafonisi, Spiaggia di Balos a Gramvousa e le spiagge dell’isola di Gavdos.
  • Come arrivare: Creta ha ben 3 aeroporti: L’Aeroporto Internazionale di Heraclion (Kazantzakis), l’Aeroporto Internazionale di Chania (Daskalogiannis, nella baia di Souda) e l’aeroporto di Sitia che viene usato solo per voli domestici. E’ anche possibile raggiungere Creta via mare, grazie a tragehtti che partono da Atene.

10. Kos

kos migliori spiagge grecia

In questa isola sono riassunti secoli di storia, visibili nelle sue piazze, mercati e chiese. Questa dose di cultura si aggiunge alle spiagge incantevoli, alcune di sabbia fina, altre di pietra, dove passare la giornata è un piacere. Un altro programma interessante è visitare il castello e godersi la vista sulla baia oppure passeggiare su via Nafklirou quando scende il sole. A Kos ci sono opzioni per tutti i palati!

Kos non vi sorprenderà solo per la quantità di storia che si può rivivere passeggiando per le sue strade ma anche per il mix di culture che vanta grazie alla sua vicinanza alla Turchia (a soli 4 km). Qui potai vedere l’albero che secondo la leggenda venne piantato da Ippocrate e sotto al quale svolgeva le sue lezioni. Oppure visitare il tempio di Afrodita, dea dell’amore. Al calar della notte, Kos ha una grande varietà di bar e discoteche in cui conoscere gente.

  • Le spiagge migliori: Agios Fokas, Mastichari, Camel e la regione di Kefalu.
  • Come arrivare: L’Aeroporto Internazionale di Kos riceve voli diretti dall’Italia (Meridiana) o con scalo a Atene.

 

Condividete le nostre scelte? Quali sono le vostre isole greche preferite?

30 responses to “Consigli di viaggio per l’estate: le 8+2 isole greche più belle

  1. Sono dlele pure meraviglie della natura, peccato il resto del paese sia in quella situazione economica difficile. Gustavo Woltmann

  2. Mah. Sopravvalutata la Grecia, a mio parere. Costa come la Spagna (anzi, per alcune cose tipo i locali, di piu) e non è piu la Grecia di 10-20 anni fa (quando era piu incontaminata e gli abitanti piu sorridenti). Adesso c’è sporcizia ovunque, la gente ti sorride SOLO se gli lasci una lauta mancia e non è possibile, che ancora nel 2015, non abbiano le fognature e sei costretto a buttare la carta igienica in un sacchetto in bagno perché sennó si intasa tutto… manco in Burundi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te