Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   5 minuti di lettura

L’estate sta finendo, ma la voglia di scoprire (o riscoprire) il Mare Nostrum, il Mediterraneo, con le sue meravigliose coste e isolette, quella non si spegne mai. Parlando di isole, quelle greche sono moltissime e ognuna ha la sua personalità e le sue caratteristiche ben definite. Dopo il successo del primo articolo sulle più belle isole greche, per gli amanti della terra ellenica proponiamo oggi il secondo capitolo: una personale selezione di isole che amiamo, perché ricche di storia, per la natura esuberante, per l’ospitalità della gente o “semplicemente” per le spiagge paradisiache.

1. Rodi

rodi acropoli panorama

Dalle rovine dell’Acropoli di Rodi fino alla zona medievale, passando dal quartiere ebraico, Rodi ha paesaggi per tutti i gusti. Nel vostro viaggio alla scoperta del capoluogo del Dodecaneso non potete perdervi il castello di Monolithos, la valle delle Farfalle e il Parco naturale di Epta Piges. Tenete da parte qualche giorno per visitare i paesini vicini a Rodi, come Lindos, dove vi sorprenderanno le spiagge e gli asini che camminano su stretti sentieri.

  • Spiagge più belle: Prassonissi, Afandou e Vlycha sono tra le più famose.
  • Come arrivare: All’ aeroporto di Rodi atterrano compagnie aeree come Olympic Airlines, Jet2, Air Berlin e Aegean Airlines. L’isola si può anche raggiungere in nave da Santorini e Creta.

 

 

2. Naxos

naxos albero spiaggia

La più grande delle Isole Cicladi e centro nevralgico della vita culturale di questo arcipelago, è un variopinto mosaico di baie turchesi e fertile entroterra montuoso punteggiato di candidi villaggi. Questo mix di paesaggi fa la felicità di chi adora il mare ma cerca allo stesso tempo la tranquillità e la fuga dalla calura estiva offerta dalle lussureggianti vallate, oppure un rigenerante trekking alla conquista di una vetta (quella del monte Zas la più alta); siccome anche la cultura vuole la sua parte, non perdete una visita al capolugo, bella cittadina con un castello e  antichi palazzi dai rimandi veneziani.

  • Spiagge più belle: Agios Prokopios, Plaka, Mikry Vigla, Aliko.
  • Come arrivare: presso il piccolo aeroporto nazionale atterrano solo voli interni provenienti da Atene, altrimenti potete raggiungere l’isola in traghetto da Atene, Santorini o Mykonos.

3. Skopelos

skopelos spiaggia

Un’isola estremamente verde, dove i boschi di pini arrivano fino al mare che qui è di color smeraldo o di un blu intenso quasi come quello dei balconi delle casette in stile ellenico. Arrampicato su un promontorio sorge il centro storico del capoluogo, da cui ammirare il calar del sole dal tavolino di una taverna tipica. Una curiosità: è a Skopelos che è stato girato il musical “Mamma Mia” con Maryl Streep; l’isola è stata scelta tra molte possibili candidate per la sua personalità autentica.

  • Spiagge più belle: Stafilos, Limnonari, Milia e Glisteri.
  • Come arrivare: in assenza di aeroporto, Skopelos è raggiungibile in traghetto da Atene o dalla vicina Skiathos.

4. Lefkada

lefkada baia

L’Itaca di Ulisse è un luogo dolce e piacevole, dove lasciarsi andare all’amore e all’indolenza. La laguna dagli splendidi colori, le montagne rigogliose con villaggi tutti da scoprire, il capoluogo in stile veneziano e naturalmente le meravigliose spiagge sono parte di un mix irresistibile dal sapore autenticamente greco. Consigliata agli appassionati di kite e windsurf ma anche a chi piace sentirsi un esploratore scoprendo angoli ancora intatti, con lo stesso spirito che portò Ulisse ad attraversare mari e sfidare pericoli di ogni tipo per raggiungerla.

  • Spiagge più belle: Potro Katsiki, Egremni.
  • Come arrivare: dall’Italia in nave oppure in aereo (aeroporto di Aktio/Preveza oppure Cefalonia e da lì in nave).

5. Cefalonia

cefalonia villaggio

La più grande delle isole ioniche è stata nel corso degli anni colonizzata da romani, veneziani e bizantini, e tutti hanno lasciato la loro impronta in questo splendido pezzo di Mediterraneo. Baie da cartolina di sabbia o ciottoli racchiuse tra verdi colline, paesaggi scenografici, cittadine storiche e grotte tutte da scoprire lasciano il turista a bocca aperta, mentre l’ottimo vino e la deliziosa cucina ne conquistano il palato.

  • Spiagge più belle: Potro Katsiki, Egremni.
  • Come arrivare: dall’Italia in nave oppure in aereo (aeroporto di Aktio/Preveza).

6. Zante

spiaggia navagio zante

Zante (o Zacinto per gli italiani) non è famosa solo per la poesia che Ugo Foscolo le ha dedicato, ma soprattutto per le sue meravigliose spiagge, prima fra tutte quella del Navagio, tra le più fotografate al mondo. La varietà di paesaggi è una delle caratteristiche più interessanti dell’isola: ad est vegetazione lussureggiante e ampie distese pianeggianti, ad ovest i monti e le candide e scenografiche scogliere rocciose. La visita al bel capoluogo e alle grotte marine costituiscono due piacevoli diversivi alla vita balneare, che scorre pigra tra le calette più selvagge e le ampie spiagge attrezzate per tutti i gusti.

  • Spiagge più belle: Navayo, Argassi, Port Zoros, Ayios Nikolaos.
  • Come arrivare: voli diretti dall’Italia o in traghetto da Killini (45 km da Patrasso)

 

 

7. Koufunissi

koufunissi spiaggia porto

Insieme ad altre tre isole, Koufunissi fa parte dell’arcipelago delle piccole Cicladi, ed in effetti piccola quest’isola paradisiaca lo è: 26 km da girare tutti a piedi o in bicicletta, perché qui i veicoli a motore non esistono, e solo un delizioso centro abitato con una vivace vita sociale, Chora. Ma non fatevi ingannare dalla grandezza, perché se è vero che nella botte piccola sta il buon vino, qui troverete forse il più dolce di tutta la Grecia. Un mare paradisiaco, a detta di intenditori tra i più belli del Mediterraneo, dalle infinite gradazioni di azzurro e trasparenze, un’atmosfera senza tempo dove tutto è familiare, e una lingua conosciuta (qui la maggioranza dei turisti sono italiani). Se vi va di fare un’escursione, di fronte c’è Kato Koufunissi, un’isola abitata solo da un pastore, le sue capre e qualche hippie, con una taverna che serve cibo greco spettacolare.

  • Spiagge più belle: Pori, Ammos, Finikas, Fanos.
  • Come arrivare: in nave da Atene, Milos, Santorini, Amorgos o Naxos.

8.Amorgos

amorgos monastero

Restiamo nelle Cicladi per presentarvi un’isola incantevole, che possiede quel mix perfetto di ingredienti capaci di rendere speciale una vacanza in Grecia. Le spiagge naturalmente ci sono (e bellissime), ma qui i veri protagonisti sono i sentieri, che serpeggiano per le brulle colline e alture regalando panorami mozzafiato, la cultura, fiera e ricchissima, e i malinconici paesini dove sedersi a una delle tante taverne e dimenticarsi di tutto per un po’. La Chora (centro dell’isola), con i suoi mulini a vento e le strette stradine scoscese, è incantevole, ma anche gli altri centri abitati non sono da meno. Assolutamente da vedere il monastero di Chozoviotissa, una costruzione incredibilmente suggestiva a picco sul mare, che si raggiunge salendo per un’impervia scalinata.

  • Spiagge più belle: Maltezi, Agios Pavlos, Aegiali, Paradisia Beach.
  • Come arrivare: in nave da Atene, Santorini o Mykonos.
footer logo
Fatto con per te