Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   4 minuti di lettura

I viaggi sono probabilmente le occasioni durante le quali si scattano più fotografie. Il tempo libero è molto, i paesaggi sono incantevoli, le situazioni “esotiche” vanno minuziosamente documentate…ed ecco che la nostra fantasia si sbizzarrisce! Spesso, con risultati piuttosto deludenti. Quante volte vi sarà successo di vedere scatti che sono uno la fotocopia dell’altro e pensare che voi, mai e poi mai, cadreste nell’errore di peccare di originalità in questo modo? Ma è proprio la rincorsa all’originalità che a volte sarebbe meglio lasciare da parte, per ritornare alle forse un po’ noiose ma rassicuranti, classiche fotografie di paesaggi e monumenti! Ecco qui, per guidarvi nella definizione delle vostre composizioni, le 8 tipologie di foto di viaggio da cui stare alla larga.

1. Come ti rimpicciolisco un monumento famoso

Tu sei un gigante e il Taj Mahal, divenuto piccolo piccolo grazie a un’illusione prospettica, è proprio sotto il tuo dito; la Torre Eiffel, magicamente, diventa esattamente a misura di mano…Che prodigi naturali! Perchè, invece di utilizzare questo effetto ottico poco simpatico e ancor meno originale, non fare una semplice foto del monumento che tanto avete sognato di vedere? Oppure, comprare direttamente una cartolina…la qualità sarà migliore e potrete comunque dire di esserci stati.

taj mahal dita
Foto di pixfromus su flickr

2….o come ti sostengo la Torre

La Torre di Pisa è ormai circondata da turisti che tentano in ogni modo di trovare l’angolazione corretta e sfoggiare un’espressione di sforzo per simulare l’azione di sorreggere da soli la Torre. Le foto di questo tipo sono così diffuse da essere ormai diventate quasi più famose del monumento stesso!

torre pisa mani
Foto di wwow su flickr

3. Il sole imprigionato

I tramonti sono un soggetto meraviglioso per chiunque ami la fotografia e la natura e i vacanzieri adorano immortalarli in decine e decine di scatti. Il cielo che si colora di infinite sfumature e il sole che scompare pian piano nel mare, o dietro una montagna, sono immagini già di per sè ispiratrici…Perchè lasciare che il nostro ego di artisti incompresi rovini l’atomosfera mettendoci del suo? Il sole lasciamolo libero di compiere in pace la sua traiettoria, senza bisogno di racchiuderlo tra le nostre dita!

sole imprigionato
Foto di John K su flickr

Ah, non dimentichiamoci della meno famosa, ma non per questa meno brutta, versione E.T. (telefono casa)…

sole dita
foto di eyesogreen su flickr

4. Aggiungere un oggetto o elemento

Usando un oggetto di uso quotidiano si possono creare effetti metafisici e strabilianti per rendere uniche le nostre fotografie…Chi non apprezza la Statua della Libertà che regge una bottiglia di Coca Cola? O una cartolina che ricalca esattamente il soggetto che stiamo immortalando? Ammettiamo comunque che, dovendo stilare una classifica delle peggiori fotografie di viaggio, questa tipologia è forse una delle più accettabili…

san francisco pnte cartolina
foto di welshbaloney su flickr

5. Saltare!

Quando bisogna mettersi in posa per una fotografia e proprio non si sa che fare, pare che l’opzione più gettonata sia quella di saltare! Un comportamento molto naturale, non c’è che dire…

amici saltando
Foto di Alexandre Roschewitz su Flickr

6. Il fascino senza tempo delle foto di coppia

Le coppie innamorate non vedono l’ora di fare vedere a tutti quanto si vogliono bene in qualsiasi momento della loro vacanza. E lo fanno nei modi più disparati: dal classico autoscatto, alla tipica immagine del cuore con le mani, fino allo scatto stile Jack e Rose in Titanic…

foto titanic
Foto di NR Acampamentos su flickr
cuore mani
foto di miss.libertine su flickr

7. Mimi, statue, cartonati e altre varianti…

Il richiamo irresistibile di infilare la testa quando c’è un buco nel cartonato e aggiungerci le espressioni più stupide che vengono in mente!

foto divertenti viaggio
foto di seanfraga su flickr

Anche abbracciare, baciare, toccare, imitare una statua è un impulsto più forte di noi…(in questo caso, si dice porti bene toccare il seno destro della statua di Giulietta, a Verona)

statua Giulietta
foto di bfurr su flickr

8. Un tocco di perversione

Se siete a corto di idee, puntate sulla malizia, che è sempre divertente! O forse no…

pole

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te