Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   2 minuti di lettura

Quando si viaggia verso terre lontane, un’esperienza assolutamente irrinunciabile è quella di provare la gastronima locale. Ma prima di sistemarvi sulla vostra confortevole sedia al ristorante e ordinare la cena, è importante capire cosa si nasconde dietro quel piatto che tanto attira l’attenzione sul menù. In questo post, vi presentiamo 6 piatti che dietro l”apparenza esotica nascondono un importante costo ambientale che, come turisti responsabili, dovremmo considerare prima di ordinarli e mangiarli con disinvoltura.

Zuppa di pinne di squalo

shark fin soup
image by avlxyz on flickr

Dove si serve: molte nazioni asiatiche, soprattutto in Cina

Che cos’è: cartilagine delle pinne dorsali, pettorali e caudali di molte specie di squali

Il problema: Circa 100 milioni di squali vengono catturati e mutilati ogni anno per preparare questa zuppa; la loro popolazione mondiale è diminuita e gli squali ricevono un trattamento disumano (vengono cacciati, privati della pinna e ributtati in mare, dove sono incapaci di nuotare e sopravvivere).

Uova di tartaruga

Dove si serve: molte zone dell’Asia e Caraibi

Che cos’è: Uova di tartaruga fecondate

Il problema: le tartarughe impiegano molti anni a raggiungere l’età riproduttiva e non si riproducono ogni anno, ma solo meno frequentemente. Mangiando le loro uova, mettiamo in pericolo la sopravvivenza della specie (nel mondo, 328 specie di tartarughe sono considerate minacciate).

Pulcinelle di mare

Dove si serve: Islanda, Isole Faroe

Che cos’è: le pulcinelle di mare fanno parte della famiglia di uccelli Fratercula; superficialmente, ricordano i pinguini a causa del loro colore bianco e nero, ma non hanno niente in comune con loro.

Il problema: anche se le pulcinelle di mare non sono una specie in via di estinzione, il loro numero è in calo costante negli ultimi anni, sia in Nord America che in Nord Europa, a causa della distruzione del loro habitat e del fatto che vengano cacciate sia per le uova che per le piume e la carne.

Zuppa di nidi di rondine

birds nest soupDove si serve: paesi dell’Asia

Che cos’è: i nidi delle rondini vengono sciolti nell’acqua per creare una zuppa gelatinosa. Oltre ad essere tra i più costosi, è anche uno dei cibi più strani del mondo.

Il problema: i nidi vengono spesso raccolti prima che gli uccelli abbiano avuto la possibilità di riprodursi, causandone la diminuzione.

Selvaggina 

Dove si serve: parti dell’Africa, Asia e America Latina

Che cos’è: carne di animali selvatici

Il problema: il “bushmeat crisis”, il problema della carne di selvaggina, deriva dal fatto che questa carne proviene da caccia non sostenibile, spesso di fauna selvatica in via d’estinzione.

Carne di balena

whale meat
image by davidlewis on flickr

Dove si serve: Giappone, Norvegia, Islanda, Isole Faroe, Paesi Baschi (Spagna), Canada, Groenlandia e Corea.

Che cos’è: la carne più comune è quella della balenottera minore, ma si trova anche quella di altre specie in pericolo come le megattere, la balenottera comune e i fanoni.

Il problema: non è solo la caccia alle balene, che sono specie minacciate, ma anche l’alto livello di tossine e mercurio presenti nella carne.

 

 

Fonte: IFAW

One response to “Turismo responsabile e benessere animale: la cucina esotica

I commenti sono disattivati.
footer logo
Fatto con per te