Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   2 minuti di lettura

Il Giorno del Ringraziamento è per gli statunitensi una delle feste più importanti dell’anno.
Cade il quarto giovedì di novembre (quest’anno il 24) e per le famiglie rappresenta un’occasione perfetta per riunirsi, trascorrere del tempo insieme e  gustare pasti saporiti, tipici di questa giornata.

La festa del Ringraziamento è un segno di riconoscenza per la fine della stagione del raccolto, molto sentita già ai tempi del colonialismo.

In tutti  gli Stati Uniti, oltre ai pranzi e alle cene in famiglia, hanno luogo moltissime parete di carri allegorici.

Sfilata del Giorno del Ringraziamento a New York
Foto di asterix611 (Flickr)

Una delle più famose è quella dei grandi magazzini Macy’s di New York, una sfilata ormai amata da turisti e abitanti della metropoli, che si riversano in strada per acclamare e applaudire personaggi famosi, bande musicali, pupazzi gonfiabili e clown che colorano la città percorrendola allegramente.

Il tacchino ripieno del Giorno del Ringraziamento negli USA
Foto di Matthew_Roberts (Flickr)

Ad ogni modo, il momento clou del Giorno del Ringraziamento si vive a tavola, quando si assaporano piatti tipicamente autunnali, preparati dagli americani dedicando loro molto tempo e molta cura.

Il piatto più tipico  è indubbiamente il tacchino ripieno.

Si stima che, ogni anno, in ogni casa, venga consumato un tacchino dal peso di circa 7 chili, accompagnato da 300 grammi di mirtilli rossi, circa mezzo chilo di pisellini e di carote e sedano, 4 etti di stufato e un chilo di patate dolci.

La Pumpkin Pie del Giorno del RingraziamentoE dopo un piatto composto da così tanti sapori, non può mancare un dolce che porti in tavola un altro ingrediente tipico di questa stagione: la zucca. Stiamo parlando della “Pumpkin Pie”, la torta alla zucca che delizia i palati di tutti gli Stati Uniti in questa occasione.

La spesa media per realizzare un menù del genere si aggira intorno ai 47 $ (circa 35 euro).
I prodotti utilizzati sono solitamente “made in USA”: le patate provengono dall’Idaho, dal Michigan, da Washington e dal Maine, mentre i mirtilli rossi provengono un po’ da tutti gli Stati. I pisellini del North Dakota sembrano essere i prediletti per il Ringraziamento e la maggiorparte dei tacchini sono invece allevati nella Carolina.

E voi avete già comprato un volo per New York per quest’occasione o già l’avete vissuta in prima persona questa festa dall’inconfondibile stile a stelle e strisce?
Potete raccontarci qui la vostra esperienza!

2 responses to “USA: si avvicina il Giorno del Ringraziamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te