Il blog di eDreams icon
Il blog di eDreams
  •   6 minuti di lettura

La gastronomia portoghese va ben oltre al celebre baccalà e ai pasticcini alla crema. Per questo oggi vogliamo inviarvi a fare un viaggio gastronomico dal Nord fino al Sud del paese, guidati dalle delizie tipiche di ogni regione. Il menù sarà variatissimo, dalla Alheira de Mirandela, passando per la famosa Francesinha di Porto, la sardina arrosto di Lisbona o l’internazionalmente noto Pastéis de nata, le opzioni sembrano infinite. Tutti a tavola, il viaggio sta per cominciare!

Gastronomia tipica del Portogallo

BACCALÀ

Il baccalà, o bacalhau è, senza dubbio, il piatto forte della gastronomia portoghese. Si dice che ci siano 365 modi di cucinare questo pesce, una per ogni giorno dell’anno! Le modalità di presentarlo sembrano infinite: bacalhau à Gomes de Sá, bacalhau à Brás (alla brace), bacalhau no forno (al forno), cotto… ce n’è per tutti i gusti!

Bacalhau à Brás
Foto: @simplyaroundtheworld via Instagram

Curiosità: Quasi tutto il baccalà che si consuma a Portogallo viene importato da Norvegia e Islanda. Questo pesce ha iniziato a formar parte della gastronomia portoghese durante l’epoca delle grandi scoperte, quando veniva conservato sotto sale affinché non si deteriorasse durante le lunghe traversate dell’Oceano Atlantico che potevano durare fino a 3 mesi.

TORTINE ALLA CREMA

Chi visita il Portogallo non può non cedere alla tentazione nazionale: il Pastéis de Belém, eletto nel 2011 come una delle 7 Meraviglie della Gastronomia Portoghese. La ricetta originale è un segreto ben custodito dalla Fábrica dos Pastéis de Belém, a Lisbona, anche se attualmente questo dolce si può trovare in bar e caffetterie di tutto il paese. Questo tortino va mangiato caldo, come vuole la tradizione, e spolverato con zucchero a velo e cannella.

Pastel de Nata
Foto: @genecysouisa via Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

footer logo
Fatto con per te